Riuscirà Christiane Germain a rispettare gli accordi stipulati con le compagnie del Quebec durante lo spettacolo “Dans l’oeil du dragon”?

Riuscirà Christiane Germain a rispettare gli accordi stipulati con le compagnie del Quebec durante lo spettacolo “Dans l’oeil du dragon”?
Riuscirà Christiane Germain a rispettare gli accordi stipulati con le compagnie del Quebec durante lo spettacolo “Dans l’oeil du dragon”?
-

Pochi giorni prima di essere nominata presidente di Santé Québec con uno stipendio di 173.000 dollari, Christiane Germain ha investito 400.000 dollari in una società di software del Quebec nell’ambito della sua partecipazione allo spettacolo Negli occhi del drago su Radio-Canada.

Al termine della sua presentazione, il presidente di InputKit Philippe Genois lo ha convinto a investire questa somma in cambio di una partecipazione del 15% nella sua azienda. Non poteva rifiutare l’offerta allettante di M.Me Germain.

“Crediamo che avrà un buon impatto per noi”, ha detto Genois riguardo all’accordo prima della recente notizia. Vedere che ha deciso di fidarsi di me è incredibile.

“Di poter beneficiare della sua rete e della sua credibilità, sono molto grato. Una partecipazione è come un matrimonio. Vedremo cosa succede.”

Dopo la sua nomina, la cofondatrice e copresidente di Germain Hotels ha già annunciato che non tornerà durante la prossima stagione Draghi.

Sarà interessante vedere le possibili ripercussioni sugli accordi stipulati con gli imprenditori del Quebec negli ultimi anni.

Un esempio di resilienza

Prima di stipulare questo accordo, la società di soluzioni software, che aiuta le aziende di servizi a migliorare l’esperienza dei clienti, l’esperienza dei dipendenti e la reputazione online, aveva registrato un aumento delle entrate del 75% negli ultimi tre anni.

Per gettare le basi di InputKit, l’imprenditore 29enne si è ispirato a una cinquantina di incontri con i CEO che miravano a identificare i problemi quotidiani all’interno dei loro problemi. Un metodo vecchio come il mondo.

“Le PMI sanno che la soddisfazione e la fidelizzazione sono importanti, ma concentrano tutti i loro sforzi sull’acquisizione. Non sanno farlo bene”, spiega.

Alla fine di ogni incontro, chiedeva all’uomo d’affari di fronte a lui un assegno di 300 dollari per costruire le basi del suo software.

“Ero ancora a casa dei miei genitori e andavo alla cassetta della posta ogni giorno. Ho ricevuto assegni e mi sono sentito un impostore. Ha rafforzato la mia fiducia, ma ho avuto lo stress di dover offrire qualcosa in cambio.

Oggi ha 1.500 clienti in Quebec e in Francia con 16 dipendenti sotto la sua direzione.

Mentori su…YouTube!

Genois ha iniziato la sua carriera nel mondo imprenditoriale grazie a una pubblicità su YouTube dell’influencer Tai Lopez quando aveva 17 anni.

“Non mi sentivo davvero a casa a scuola”, dice. Una sera mi sono imbattuto in uno spot pubblicitario di Lopez di 90 minuti.

“Mi ha parlato così tanto. Alla fine ho comprato il suo programma 67 passi e non ho perso un giorno. Mi ha dato un motivo in più per credere nei miei sogni. Era concreto.”

Dopo i suoi fallimenti iniziali, ha deciso di seguire un altro corso su YouTube che avrebbe gettato le basi per InputKit. Per partecipare ha dovuto prendere in prestito 3.500 dollari da sua madre che voleva incoraggiarlo.

“Spiegava come avviare un’attività in proprio senza soldi e senza idee”, afferma Genois. Seguivo i due ragazzi da tre anni e avevo fiducia in loro”.

Hai qualche informazione da condividere con noi su questa storia?

Scrivici a o chiamaci direttamente al 1 800-63SCOOP.

-

PREV Questo enorme ipermercato di 6.600 m2 apre le sue porte nell’Aude con una particolarità
NEXT Il complesso alberghiero del Bürgenstock sul piede di guerra