“È un pezzettino di Francia che se ne va”, in Dordogna, Bernard Pivot aveva segnato la memoria di Saint-Astier

“È un pezzettino di Francia che se ne va”, in Dordogna, Bernard Pivot aveva segnato la memoria di Saint-Astier
“È un pezzettino di Francia che se ne va”, in Dordogna, Bernard Pivot aveva segnato la memoria di Saint-Astier
-

Ha educato milioni di francesi grazie al suo spettacolo “Apostrophes”: il presentatore e scrittore Bernard Pivot è morto questo lunedì, 6 maggioio. L’uomo di lettere lo è morì all’età di 89 anni a Neuilly-sur-Seine, ha annunciato sua figlia. Con il libro in una mano e gli occhiali nell’altra, anche Bernard Pivot aveva viaggiato La Francia nella nostra casa nel Périgord per il suo spettacolo “Ricordi di un grattatesta”. Sono passati otto anni da quando si è esibito al centro culturale Fabrique de Saint-Astier. Un passaggio che ha segnato l’opinione pubblica, ma anche i suoi eletti.

“Aveva scoperto la nostra città”

Incontrando il pubblico ha raccontato i suoi aneddoti di vita e di televisione. “Ricordo l’anno 2015, era la nostra prima stagione culturale,” ricorda il sindaco di Saint-Astier, Elisabeth Marty. Sebbene impressionato dalla sua eleganza e cultura, Pivot rimase un uomo senza pretese, dice il consigliere. “Quando diamo il benvenuto agli artisti, è consuetudine che, subito prima dello spettacolo, si chiacchieri davanti a un piattino. È proprio qualcuno raffinato. Ricordo la sua estrema gentilezza, il suo calore e ciò che mi ha particolarmente toccato è stato il fatto che avesse conosciuto la nostra città. L’ho trovato molto elegante da parte sua. Non c’era equilibrio di potere. Era affascinante con tutti, affascinante durante le prove, affascinante con gli agenti. Davvero, era una bella persona.”

Se il sindaco non si ricorda della cena di Bernard Pivot quella sera, ci assicura: era un bon vivant. Lo scrittore era infatti un amante del buon vino e dell’umorismo.

caricamento

Quindi, la sua scomparsa “è un pezzettino di Francia che sta scomparendo a poco a poco”, si rammarica di Elisabeth Marty. “Tutti questi artisti che hanno una perfetta padronanza della lingua francese, li stiamo perdendo.”

#French

-

PREV Cantata, l’Olimpiade di tutto il suo coro – Seine-Saint-Denis
NEXT dopo 27 anni di attività questo ristoratore cerca un acquirente