La Charente-Maritime sperimenta le RSA con orari di attività obbligatori – Angers Info

-
Immagine di illustrazione

La Charente-Maritime lancia un esperimento con il Reddito di Solidarietà Attivo (RSA) con condizioni speciali, in particolare l’obbligo di 15 ore di attività settimanali. Questa iniziativa rientra nelle misure nazionali volte a promuovere l’occupazione e a ridurre la disoccupazione.

Secondo Sud-Ouest, la Charente-Maritime è uno dei 47 dipartimenti selezionati dallo Stato per testare condizionalmente la RSA. L’obiettivo è chiaro: avvicinarsi alla piena occupazione incoraggiando i beneficiari delle RSA a impegnarsi in attività regolari. Questo esperimento prefigura una generalizzazione del sistema a partire dal 2025.

Attuazione nel Pays Royannais

Durante la sessione primaverile del Consiglio dipartimentale, è stato annunciato che nel Pays Royannais verrà applicato il principio delle 15 ore di attività settimanale. Questa regione sarà quindi pioniera nell’attuazione di questa misura prima della sua diffusione su scala nazionale.

Rafforzamento dell’offerta locale e supporto intensivo

Dominique Rabelle, vicepresidente responsabile dell’integrazione, sottolinea l’importanza di rafforzare l’offerta locale in termini di soluzioni che consentano ai beneficiari delle RSA di soddisfare le ore di attività richieste. Inoltre, verrà offerto un supporto intensivo ai nuovi entranti nella RSA per promuovere la loro integrazione professionale.

Impegno finanziario dello Stato

Lo Stato si impegna a sostenere finanziariamente il Consiglio Dipartimentale nell’impostazione e nella gestione di questa sperimentazione di RSA con ore di attività obbligatorie. Questo partenariato finanziario dimostra la volontà comune dello Stato e degli enti locali di lottare contro la disoccupazione e promuovere l’occupazione.

-

PREV Aveyron: vittima di insulti e minacce di morte, il prefetto Charles Giusti sporge denuncia
NEXT Europei: Bardella lancia il conto alla rovescia per la vittoria annunciata a Perpignan: News