L’UE apre un’indagine commerciale sulla banda stagnata cinese

L’UE apre un’indagine commerciale sulla banda stagnata cinese
L’UE apre un’indagine commerciale sulla banda stagnata cinese
-

La Commissione europea ha avviato un’indagine sui laminati piatti di ferro o acciaio stagnati o rivestiti provenienti dalla Cina per determinare se le importazioni nell’Unione europea vengono vendute a prezzi eccessivamente bassi.

La Commissione, che controlla la politica commerciale dei 27 membri dell’UE, ha avviato l’indagine antidumping in seguito ad una denuncia presentata dall’associazione europea dell’acciaio Eurofer, ha riportato giovedì la Gazzetta ufficiale dell’UE.

Questa indagine, insieme ad un’altra avviata giovedì sulle importazioni di pavimenti in legno, è l’ultima di una serie di indagini dell’UE sul commercio e sui sussidi sulle esportazioni cinesi e sulle attività delle aziende cinesi in Europa, inclusa un’indagine antisovvenzioni sui veicoli elettrici.

Le indagini e le tariffe dell’UE e degli Stati Uniti hanno suscitato la disapprovazione di Pechino, che ha affermato giovedì che le affermazioni secondo cui la Cina stava scaricando i prodotti della sua capacità in eccesso sui mercati europei e statunitensi erano una questione di “protezionismo commerciale nella sua forma più pura”.

L’indagine sulla banda stagnata durerà fino a 14 mesi, con la possibile istituzione di dazi provvisori tra sette-otto mesi.

Secondo il giornale, una delle principali accuse contenute nella denuncia è che i produttori cinesi beneficiano di prezzi distorti per le materie prime, tra cui il ferro piatto laminato a caldo o l’acciaio, che rappresenta dal 60 al 70% dei costi di produzione ed è soggetto a restrizioni all’esportazione dalla Cina. .

Eurofer ha affermato che l’apertura dell’indagine è stata un passo importante verso il ripristino di condizioni di parità, aggiungendo che l’industria dell’UE ha perso un quarto del suo volume di vendite tra il 2021 e il 2023, mentre le importazioni cinesi sono più che raddoppiate.

La Camera di commercio cinese nell’UE ha espresso preoccupazione per il fatto che i risultati del sondaggio potrebbero avere un impatto sull’industria cinese e sulle future esportazioni.

Ha detto di essere particolarmente preoccupata per la pratica dell’UE di costruire un “valore normale” utilizzando quelli che l’UE considera prezzi e punti di riferimento non distorti. Questo valore normale viene confrontato con il prezzo all’esportazione per determinare l’entità del dumping.

Nella maggior parte dei casi, il dumping comporta semplicemente la vendita di un prodotto esportato a prezzi inferiori a quelli praticati sul mercato interno dell’esportatore. (Segnalazione di Philip Blenkinsop, montaggio di Tomasz Janowski e Nick Macfie)

-

PREV Amazon stanzia 230 milioni di dollari per le start-up legate all’intelligenza artificiale
NEXT La mega-retribuzione da 56 miliardi di dollari di Elon Musk convalidata dagli azionisti di Tesla