È tempo di cercare buoni affari in Creuse!

-

I giardinieri hanno in mano delle formiche (un po’ infreddolite) mentre i santi del ghiaccio si avvicinano. È quasi giunto il momento di seminare e piantare. In una Creuse che ama i giardini, la stagione inizia.

I vivaisti del reparto sono pronti ad accogliervi e a fornirvi i loro preziosi consigli. Vengono organizzati anche mercatini primaverili, come il tradizionale mercato delle piante di Chénérailles che si svolgerà mercoledì 8 maggio in Place du Champ-de-Foire, o la 3a edizione della Festa della Primavera che si tiene oggi ad Arrènes. Le 31 giornate delle piante si svolgeranno all’Arboreto della Sédelle sabato 11 e domenica 12 maggio. Abbastanza per darti alcune idee per buoni piani.

Senza fitoPotresti averla già incontrata al mercato di Dun-le-Palestel. Il vivaio Creuse Plantes si trova in un ambiente naturale protetto, il Passage de la Bondé, a Dun-le-Palestel.

Tutte le piante vengono coltivate senza alcun utilizzo di prodotti chimici. Chi volesse acquistare piante provenienti da questa produzione rispettosa dell’ambiente ha a disposizione due opzioni: prenotare, oppure richiedere un appuntamento per scegliere direttamente in vivaio cosa si cerca (o meno). Potete anche contattare Noël Florian telefonicamente allo 06.66.69.72.14 o via e-mail all’indirizzo [email protected].Noël Florian, orticoltore e fondatore di Creuse Plantes

Fiori Con l’atteso ritorno delle giornate soleggiate, e con l’avvicinarsi dei santi del ghiaccio nel fine settimana dell’11 maggio, la ricerca della pianta giusta continua, e ci porta a Les Petites Loges, nel comune di Fleurat, dove Damien Borasmier, che fa parte della famiglia GAEC da settembre 2021, ha sviluppato da tempo il suo laboratorio orticolo. Fino al 31 maggio le serre sono aperte 7 giorni su 7 nei consueti orari, dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.00. Lo potete trovare anche, con le piante direttamente dal suo laboratorio di orticoltura, in alcuni mercati del dipartimento, come a Dun-le-Palestel o Grand-Bourg.Damien Bosramier

E-tempo-di-cercare-buoni-affari-in-Creus

Ricevi via e-mail la nostra newsletter per il tempo libero e trova idee per gite e attività nella tua regione.

Permacultura È la storia di un giardino forestale. Dopo Indre, Walter Keirse si è stabilito con la sua famiglia a Saint-Dizier-les-Domaines dieci anni fa. Appassionato di permacultura, ha sviluppato un proprio approccio. Il vivaio propone piante sostenibili, adatte al clima che la Creuse può sperimentare. Nel DNA di Atmosvert troviamo anche la volontà di tramandare il know-how acquisito nel tempo e nell’esperienza. L’asilo nido fornisce in particolare risorse gratuite sul proprio sito web. Inoltre, oltre all’asilo nido, Atmosvert è diventato un centro di formazione riconosciuto dallo Stato, grazie alla certificazione Qualiopi, ottenuta dopo un audit.4cee157fb4.jpgVivaio biologico Atmosvert @Bruno Barlier

Scambio di piante e semi L’associazione Plantes et Couleurs organizza questa domenica dalle 9 alle 13 uno scambio di piante e semi a Bénévent l’Abbaye. L’evento si svolge presso la sede dell’associazione, dietro la chiesa del paese. Tutti possono partecipare portando semi e piante.

L’associazione propone visite guidate ai giardini comunali, ma anche laboratori di ogni genere su richiesta, dalla calligrafia alla realizzazione di inchiostri vegetali abbinati alla scoperta delle piante tintorie. Questa sarà anche l’occasione per ottenere documentazione sui raccolti e sulla conservazione.

Contatto: Associazione Piante e Colori, 1, place de l’Église a Bénévent-l’Abbaye. Come. : 06.75.95.29.71, e-mail: [email protected].c74d86612a.jpg

Itinerario delle 31 giornate delle piante all’Arboreto della Sédelle l’11 e 12 maggio

Va bene, è il fine settimana dei santi del ghiaccio. Le tradizionali Giornate delle Piante ritornano per la 31a edizione all’Arboretum de la Sédelle, a Crozant, sabato 11 e domenica 12 maggio, dalle 10 alle 18.

Vivai provenienti da tutta la Francia si incontreranno a Crozant, e offriranno tutta una gamma di piante, dalle più comuni alle più rare, e preziosi consigli su come coltivarle correttamente.

Durante il fine settimana sono numerose le attività in programma. Tra questi, due conferenze, visite guidate, una gita ornitologica organizzata con la Limousin Bird Protection League. Sabato alle 16 ci sarà anche una passeggiata-scoperta alla ricerca delle farfalle dell’arboreto.543aec6f86.jpgArboreto della Sédelle a Crozant @ Julie Ho Hoa

Domenica alle 11 potrete godervi una passeggiata botanica sul tema “I nostri alberi, questi sconosciuti familiari” con Yann Duflot. La passeggiata fotografica si svolgerà domenica alle 10:30 con la fotografa Céline Jacqueline.

Queste giornate sono sempre occasione di scambi e scoperte intorno al giardino. Si dedicano anche e soprattutto alla promozione, all’abbellimento e alla preservazione della natura. Le due giornate vi permetteranno anche di scoprire la mostra dal titolo “Specie, Disegni Naturalisti e Botanici dalla Cina di Seston”.

Nella Creuse, come adattare le piante, gli alberi e gli arbusti del tuo giardino ai cambiamenti climatici?

Sul posto, l’accoglienza e il catering saranno forniti dai volontari. I cani non sono ammessi in giardino, si consigliano gli stivali e le giornate soleggiate sono molto attese.

Potete contattare l’associazione Les Jardins de la Sédelle telefonicamente allo 05.55.89.83.16 o via e-mail all’indirizzo [email protected] (ingresso: 6 euro per i maggiori di 15 anni, gratuito per i soci).

Le giornate soleggiate attese dopo un mese di aprile freddo e piovoso

I coltivatori vivaistici restano vigili, dopo un mese di aprile freddo e molto piovoso. “La natura mette le cose in chiaro”, spiega il garden center Glomot di Saint-Fiel. “I nostri anziani stavano aspettando che i santi del ghiaccio iniziassero a piantare. Oggi vogliamo spostare le stagioni. La natura si riprende i suoi diritti. L’anno scorso la stagione è stata molto precoce, con quasi uno stato di siccità. Lì le condizioni potrebbero essere buone per i prossimi mesi. »9320463c34.jpg@Bruno Barlier

Permangono motivi di preoccupazione. Se la stagione inizia rapidamente, i danni nella Creuse non saranno così significativi come in altri dipartimenti come la Charente-Maritime o le Landes. “Lì, il mese di aprile è cruciale per la loro economia. Da noi, ovviamente, il mese di aprile è perduto, ma possiamo rifarci se la stagione inizia e dura fino a giugno, e non che si ferma il 15 maggio”, conclude il garden center. Ricorda che la vigilanza è la madre della sicurezza!

Queste siepi che vanno assolutamente preservate

-

PREV In Belgio, le famiglie monoparentali faticano ad arrivare a fine mese
NEXT Morbihan: i 128 discendenti di Angélique e Marcellin si sono riuniti per una giornata eccezionale