Un salvataggio eroico e l’impegno evidenziato dai vigili del fuoco del Puy-de-Dôme

Un salvataggio eroico e l’impegno evidenziato dai vigili del fuoco del Puy-de-Dôme
Un salvataggio eroico e l’impegno evidenziato dai vigili del fuoco del Puy-de-Dôme
-

Sedici vigili del fuoco e personale dei servizi tecnici o amministrativi della Sdis 63 hanno ricevuto medaglie, lettere di congratulazioni o sono stati promossi di grado.

Era il 29 giugno 2023, nel tardo pomeriggio. Un incendio è scoppiato in un vecchio edificio nel centro di Billom. La ristrettezza delle strade e la configurazione dell’edificio, costituito da solaio in pietra e legno, su tre piani, hanno reso l’intervento dei vigili del fuoco particolarmente delicato.
Quest’ultimo, nonostante tutto, è riuscito a salvare una donna intrappolata al terzo piano nonché un’altra che si era lanciata dal secondo, ferendosi gravemente. L’incendio è stato poi rapidamente domato.

Una donna si difende dalla finestra per sfuggire all’incendio scoppiato nel suo palazzo, a Billom

Martedì scorso, sul sito Sdis 63 di Clermont-Ferrand, uno degli attori di questo salvataggio ha indossato nuovamente il suo casco giallo fluorescente, ma per un’occasione completamente diversa. Il sergente capo Aurélien Bordet, del centro di soccorso di Cournon, ha ricevuto una lettera di congratulazioni del prefetto da parte di Jérôme Malet, capo di stato maggiore del prefetto, per l’operazione Billom.
Il giovane non è stato l’unico ad essere premiato durante la consegna dei riconoscimenti presso l’edificio logistico Sdis. Sedici uomini e donne hanno ricevuto anche medaglie d’onore o promozioni di grado. Tra loro, ovviamente i vigili del fuoco, ma anche membri dei servizi tecnici o amministrativi dello Sdis 63.

Tutti i destinatari.
L’occasione, come sottolinea il controllore generale Christophe Glasian, direttore dello Sdis 63, per ricordare che quando i vigili del fuoco prestano soccorso sul posto, “i servizi di supporto sono a loro disposizione”.
Gli interventi sono stati brevi ma tutti contrassegnati da un grande riconoscimento per il lavoro svolto dallo staff della Sdis 63. Jean-Paul Cuzin, presidente del consiglio di amministrazione, ha parlato del numero di interventi realizzati ogni anno a Puy-de-Dôme : quasi 49.000. Così come alcune scadenze, come il cantiere logistico nel sito di Crouël. L’obiettivo è “andare verso uno Sdis moderno, che dia i mezzi”.

Le medaglie. Medaglia d’onore dei vigili del fuoco, livello oro: sergente capo Mickaël Pioche e tenente anziano Jérôme Cohade. Medaglia d’onore regionale, dipartimentale, comunale, livello argento: Alain Bonfils, Sylvain Buchon, Francisco Caetano.

Olivier Choruszko

#French

-

PREV SENEGAL-SOCIETE / Ziguinchor: il governo invitato a consolidare la tregua in Casamance – Agenzia di stampa senegalese
NEXT Il cartello intersindacale contesta la multa in tribunale