Julien Gosselin, nominato direttore del Théâtre national de l’Odéon-Théâtre de l’Europe

-

Julien Gosselin a Lille, nel 2013. PHILIPPE HUGUEN/AFP

La notizia è arrivata venerdì 21 giugno: il regista Julien Gosselin assumerà, dal 15 luglio, la direzione del Théâtre national de l’Odéon-Théâtre de l’Europe, a Parigi. Nominato per un mandato di cinque anni, su proposta del Ministro della Cultura, Rachida Dati, e su decisione del Presidente della Repubblica, questo potente artista, classe 1987, formatosi alla scuola di teatro del Drama Centre di Lille, dove ha co-fondato, finiti gli studi, la società Se potessi leccarmi il cuore. Rivelato nel 2013 al Festival di Avignone con la creazione esilarante e cinica di Particelle elementaritratto dal romanzo di Michel Houellebecq, si è subito affermato come uno dei registi più entusiasmanti della sua generazione.

Julien Gosselin progetta spettacoli con montanti che immergono il pubblico in traversate a lunga distanza. Video, musica, giochi d’impulso, esacerbazione delle passioni, contatto corpo a corpo con la parte mostruosa dell’umanità, le sue rappresentazioni, il più delle volte adattate da romanzi, raramente lasciano indifferenti. L’ultimo spettacolo fino ad oggi, Estinzione (creato a Montpellier nel giugno 2023), è tornato alle fonti malvagie del nazismo attraverso l’esplorazione delle opere di Thomas Bernhard e Arthur Schnitzler.

Leggi l’intervista (2021) | Articolo riservato ai nostri abbonati Julien Gosselin, regista: “Ho bisogno che il mio teatro evochi un tempo perduto”

Aggiungi alle tue selezioni

Questo propagatore di “shock estetici” (la formula è sua) succede a Stéphane Braunschweig, che a gennaio ha rinunciato a candidarsi per un terzo e ultimo mandato alla guida della Camera. “Non avevo più i mezzi per realizzare il mio progetto artistico”ha poi dichiarato di Mondodeplorando l’insufficiente sostegno da parte delle autorità di vigilanza mentre le casse del teatro erano sempre più prosciugate.

Preferito di Thomas Jolly

Posto sotto il controllo diretto del Ministero delle Finanze, l’Odéon beneficerà del sostegno finanziario che il suo ex direttore ha chiesto invano? Per il momento Julien Gosselin non vuole parlare. ” Sono molto feliceha informato il “Mondo”, ma prima di rispondere alle richieste di interviste, voglio parlare con le équipe teatrali. »

L’annuncio della sua nomina pone fine a sei mesi di incertezze e voci che circolavano. Preferito a Thomas Jolly (il cui nome continuava a emergere), Julien Gosselin si fece carico di un teatro tanto fragile economicamente quanto artisticamente esemplare. Arriva anche in una casa che conosce bene avendovi presentato quattro dei suoi spettacoli: Particelle elementarinel 2014 ; 2666secondo Roberto Bolano, nel 2016; Giocatori, Mao II, Nomisecondo Don DeLillo, nel 2018; Il passatosecondo Lonid Andreyev, nel 2021.

Ti resta il 22,33% di questo articolo da leggere. Il resto è riservato agli abbonati.

-

PREV The Bewitchers: Sandra Bullock e Nicole Kidman tornano per un sequel 25 anni dopo!
NEXT Novità da Kendji Girac: infortunio, indagini e ritorno in scena