“17 anni di panico”: 15 citazioni da ricordare dalla commovente intervista di Céline Dion con TVA

-

Sono trascorsi 4 anni da quando Céline ha parlato direttamente ai media del Quebec.

Il suo lungo. Troppo lungo.

• Leggi anche: Ecco cosa pensano gli abitanti del Quebec dell’unica intervista di Céline Dion con un media del Quebec

• Leggi anche: La gente non ha riconosciuto René-Charles al braccio di Celine Dion quando si è presentata a sorpresa ai Grammy



Mentre il documentario Sono Céline Dion uscirà il 25 giugno su Prime, la diva ha parlato “tra Dion” con il conduttore e produttore Jean-Philippe Dion.

L’intervista di 20 minuti è stata presentata domenica sera su TVA.

Ecco 15 citazioni da ricordare da questo commovente scambio:

1. “Se sono sovrastimolato, che si tratti di felicità, o infelicità, o di qualcosa che non mi aspetto, può mettermi in un episodio di crisi. Non sono crisi epilettiche, ma sembra che lo siano. Stiamo perdendo un po’ di informazioni. Non posso parlare. A volte è molto veloce, a volte è più lungo”.

2. “Ho i pulsanti antipanico a casa. I miei figli, quando ho degli episodi, sanno cosa fare. Fallo, fai così, chiama così, fai così per mamma, perché non posso parlare.

3. “[C’est moi qui aie voulu faire un documentaire] Ho deciso di non lasciare che si dicesse, attraverso i giornali, davanti ai bambini e al pubblico, che sono morto.



4. “Quello che stavo passando, non avevo alcuna diagnosi, non potevo più cantare, camminare, stavo su tutte le sedie della casa, sui banconi, non era vivere, non morire, era peggio di così. Sta aspettando… ma cosa…?”

5. “Penso che siano passati circa 17 anni [que je vis avec le syndrome de la personne raide (SPR)]. È difficile per me raccontarvi di 17 anni di panico in una breve intervista”.

• Leggi anche: Celine Dion ha già parlato dei suoi problemi di salute nel 2008 in questo documentario del Quebec

• Leggi anche: Celine Dion si è rotta le costole a causa degli spasmi

6. “Avevo degli spasmi quando cantavo. Non avevo risposta. Ho girato il mondo. Ho visto tutti gli ENT, è stato sempre impeccabile. Nessun rossore, nessun nodulo, tutto è perfetto. Non c’è niente che non abbia provato a fare.”

7. “Il panico è scoppiato lì. Non ha aiutato. Quando sei nervoso o hai paura, il tuo corpo si irrigidisce. E lì, il nervosismo, la preoccupazione, la rigidità…”

8. “Ho provato a costruire il mio percorso, la mia voce. E ho dimenticato il mio nome. Ho giocato a mentire, a nascondermi. Avevo sinusite, tonsillite, congiuntivite… Gli anni passavano e non potevo più convivere con la menzogna. Nei confronti del pubblico, di me stesso, dei bambini… Non potevo più mentire ai tifosi. […] Non potevo deluderli.

9. “Qualcuno si è preso cura di te in quel periodo? Non sapendo cosa avevo… le persone non potevano prendersi cura di me. Non era giusto…

10. “Avrei dovuto superare il mio lutto. Ho perso mio marito, mio ​​fratello, mia madre, mio ​​padre… Ma non è questo che mi ha dato la SPR… Ma devi essere umano, io sono umano, non sono un robot.”

• Leggi anche: La famiglia Dion canta “C’era una volta gente felice” ed è un disastro

11. “Anche se non so più cantare, la mia felicità più grande è essere mamma. Se devo stare su una sedia a rotelle, potrò essere davvero una brava madre, e poi vincerò la competizione – imita qualcuno che muove da solo la sedia a rotelle – perché rotolerà, è sarà “brindisi”! Questo è certo, le soluzioni ci sono sempre”.

12. “Valium e altro ancora. Ho raggiunto la dose massima e oltre la dose accettabile di farmaci. Avrei potuto smettere di respirare, avrei potuto morire. Ho deciso di interrompere tutti i farmaci e di essere monitorato. Perché puoi morire se ti fermi. È andata molto bene. Invece, fermando tutto, la malattia avanzò di due anni. È come se l’insetto avesse preso due anni di anticipo su di me”.

13. “Il mio ritorno sul palco avverrà. Ecco perché lavoro davvero duro. Succederà. Non ho la data esatta. Forse non farò 5 giorni a settimana.

14. “Sono stato all’oscuro e non dovresti farlo perché ti fai più male, ti fa morire un po’ più velocemente.”

15. “Ti amo e non vedo l’ora di vederti.”

L’intervista completa è disponibile qui.

Vedi anche sul sacchetto delle patatine:

-

NEXT Novità da Kendji Girac: infortunio, indagini e ritorno in scena