Vietato ai minori: questa tabaccheria del Nord utilizza un face detector per verificare l’età dei propri clienti

Vietato ai minori: questa tabaccheria del Nord utilizza un face detector per verificare l’età dei propri clienti
Vietato ai minori: questa tabaccheria del Nord utilizza un face detector per verificare l’età dei propri clienti
-

Per verificare l’età dei propri clienti, alcune tabaccherie si dotano ormai di uno speciale rilevatore, installato sul proprio bancone.

Una squadra TF1 ha notato l’efficacia di questo sistema un po’ speciale nel Nord.

Segui la copertura completa

L’1 p.m.

È un piccolo dispositivo che passerebbe quasi inosservato. Installato da un mese sul bancone di questa tabaccheria di Hautmont (Nord), questo rilevatore è diventato un must del negozio. La sua utilità? Determinare l’età dei clienti per garantire che abbiano il diritto di acquistare sigarette o partecipare al gioco d’azzardo. Cambia colore guardando il cliente. Se sei maggiorenne si illumina di verde; se sei minorenne si illumina di rosso.

Risparmiare tempo al tabaccaio

Con questa tecnologia i clienti sotto i diciotto anni sono costretti a voltarsi. “È interessante, assicura un cliente intervistato nel rapporto delle 13:00 che si trova all’inizio di questo articolo. Ci sono tanti giovani che ci provanocomprare le sigarette o giocare a giochi d’azzardo… Non è grandioso.“Anche i dipendenti della tabaccheria sono rassicurati dalla macchinetta. Sabrina Dufresne, che lavora dietro il bancone, spesso esita di fronte ai giovani. Questa scatola toglie i suoi dubbi.

I giovani oggi si truccano molto, cambiano molto pettinature e vestiti, sottolinea la commessa. Sembrano più vecchi!“Il direttore del bar tabacchi, Olivier Martin, vede questa macchina addirittura come un investimento che gli permetterà di semplificare la sua vita quotidiana.”Risparmia tempo, invece di chiedere la carta d’identità ogni cinque o dieci minuti“, dice. Questo controllo dell’età gli è costato 600 euro. Non scatta foto dei clienti, ma funziona scansionando, quindi analizzando istantaneamente i tratti del viso di fronte a lui.

Un dispositivo simile già testato dall’FDJ

Non c’è segnaletica che indichi il dispositivo, ma questo non sembra disturbare i clienti. “Ci sono telecamere ovunque in ogni città, conferma Hugues, uno di loro. Non è qualcosa di invadente.“Nonostante tutto, a volte la macchina può sbagliare, come questa donna che saluta divertita il rilevatore che è appena diventato rosso davanti a lei:”Ho 40 anni!“.

In Francia solo un centinaio di tabaccai sono dotati di questo apparecchio. In un altro bar, proprio di fronte, i dipendenti lavorano ancora con il vecchio sistema. “Penso che sostituendo l’intelligenza umana con l’intelligenza artificiale, finiremo per perdere tutta la nostra intelligenza collettiva.“, sottolinea Gilles Becquet, il capo.

E cosa dice la legge a riguardo? Autorizza questo tipo di dispositivo? “Esiste dal gioielliere, nei supermercati, nei parrucchierisostituisce Mᵉ Martin Grasset, avvocato specializzato in proprietà intellettuale presso il foro di Lille (Nord). I rivenditori stanno già installando telecamere per monitorare o scoraggiare i clienti.“L’anno scorso, la stessa Française des Jeux ha testato per alcuni mesi un software di riconoscimento facciale tra i tabaccai, con lo stesso obiettivo. Una soluzione ispirata alle pratiche d’Oltremanica, poiché l’intelligenza artificiale è già utilizzata alle casse di alcuni supermercati per la vendita di alcol.

  • Leggi anche

    “È spaventoso, vedi la vita che passa”: i tabaccai del Puy-de-Dôme presi di mira da furti seriali

Se vende tabacco o giochi d’azzardo a minorenni il commerciante rischia una multa fino a 750 euro.


TA | TF1 riportano Manon DEBUTTO, Zack AJILI e Bora AGIRBAS

-

PREV Guida agli attori e ai personaggi di BTS Kdrama “Begins Youth”
NEXT Potresti fare una crociera con Guylaine Tremblay e Marie-Claude Barrette