Daniel Radcliffe non ha più contatti con JK Rowling dopo i suoi controversi tweet

Daniel Radcliffe non ha più contatti con JK Rowling dopo i suoi controversi tweet
Daniel Radcliffe non ha più contatti con JK Rowling dopo i suoi controversi tweet
-

L’attore della saga discute delle posizioni considerate transfobiche da JK Rowling, l’autrice all’origine del fenomeno Harry Potter.

Daniel Radcliffe parla ancora di JK Rowling. In un’intervista pubblicata martedì 30 aprile da The Atlantic, l’attore Harry Potter si rammarica delle posizioni considerate transfobiche adottate dall’autore dei libri originali negli ultimi anni.

“Mi rende molto triste”, dice. “Penso alla persona che ho incontrato, ai momenti che abbiamo condiviso, ai libri che ha scritto, al mondo che ha creato, e tutto mi sembra così profondamente empatico.”

“Non sarebbe successo niente del genere senza di lei”

Daniel Radcliffe si è rivelato nel 2001 quando ha interpretato il famoso mago nell’adattamento cinematografico della fortunata saga letteraria. L’attore britannico interpretò questo personaggio per i successivi dieci anni (per un totale di otto film), durante i quali incontrò spesso JK Rowling. Ma spiega di non aver più avuto contatti con lei dai controversi tweet dell’autore, pubblicati nel giugno 2020.

“Harry Potter non sarebbe esistito senza (JK Rowling), quindi è probabile che nulla di quello che mi è successo nella vita sarebbe successo senza di lei”, ammette. “Ma questo non significa che devi le tue convinzioni a qualcuno per tutta la vita.”

Figura controversa

A lungo popolare tra il grande pubblico, JK Rowling è diventata una figura controversa moltiplicando commenti tendenziosi sulla comunità transgender.

Nel 2020, ha scherzato su Twitter su un articolo che menzionava “persone mestruate”, essendo infastidita dal fatto che il termine “donne” non fosse utilizzato. Molti utenti di Internet lo hanno criticato per aver escluso le persone transgender: gli uomini transgender possono avere il ciclo mestruale, il che non è il caso delle donne transgender.

L’autore ha risposto alle critiche pochi giorni dopo con una lunga pubblicazione sul suo blog il che non fece altro che peggiorare la situazione. Era particolarmente preoccupata nel vedere uomini che fingevano di essere donne transgender per accedere ai bagni riservati alle donne, un argomento regolarmente avanzato dai commentatori transfobici.

Divisione nel mondo magico

Da allora è stata bersaglio di attacchi regolari da parte di attivisti per i diritti dei transgender e denunciata nel novembre 2022 avendo ricevuto minacce di morte.

Molti attori di Harry Potter, compreso Daniel Radcliffe, si sono immediatamente dissociati dai suoi commenti. «Lavoro con il Trevor Project (un’associazione per la difesa dei membri della comunità LGBT) da 12 anni», ricorda oggi l’attore. “Non reagire sarebbe stata un’immensa codardia”.

I più letti

-

PREV “Contrebrassens”, sabato di giocosità e freschezza a Pradines
NEXT Paul Auster è immortale | Tribuna di Ginevra