Le relazioni Cina-Australia “sulla buona strada”: Li Qiang

Le relazioni Cina-Australia “sulla buona strada”: Li Qiang
Le relazioni Cina-Australia “sulla buona strada”: Li Qiang
-

Le relazioni tra Cina e Australia sono “sulla strada giusta”, ha detto lunedì il primo ministro Li Qiang a Canberra, durante una visita segnata dall’allentamento delle controversie economiche tra i due paesi.

Il funzionario cinese più anziano a visitare l’Australia dal 2017, Li ha parlato con il suo omologo Anthony Albanese dopo una cerimonia di benvenuto al Parlamento.

“In meno di un anno, io e il signor Albanese ci siamo incontrati più volte e abbiamo visitato i nostri rispettivi paesi”, ha detto il signor Li dopo il loro incontro.

“Ciò dimostra che i nostri paesi attribuiscono grande importanza alle nostre relazioni e che sono sulla strada giusta, quella del miglioramento e dello sviluppo costanti”, ha sottolineato il Primo Ministro.

La visita di Li fa seguito alla rimozione da parte di Pechino della maggior parte delle barriere commerciali alle esportazioni australiane, tra cui carbone, legname, orzo e vino.

Cina e Australia sono state ai ferri corti negli ultimi anni, in particolare dopo la richiesta australiana di un’indagine nel 2020 sull’origine della pandemia di Covid-19, che Pechino considerava politica, e la decisione di Canberra di escludere il produttore di apparecchiature Huawei dalla sua rete 5G.

La Cina ha poi aumentato le tasse su molti prodotti australiani, in particolare vino, carne bovina e orzo. La maggior parte di queste sovrattasse sono state eliminate grazie al miglioramento delle relazioni tra Pechino e Canberra da quando i laburisti sono saliti al potere nel 2022.

Sebbene le relazioni commerciali siano migliori, l’Australia è preoccupata per gli sforzi della Cina volti ad aumentare la propria influenza, inclusa quella militare, nel Pacifico meridionale.

Il signor Li ha detto di aver avuto un “franco scambio di opinioni su alcune differenze e disaccordi” con il signor Albanese. Il primo ministro australiano aveva già sottolineato l’importanza del “dialogo franco”.

/ATS

-

NEXT Il Vietnam cerca di aumentare la propria quota di mercato del caffè in Canada