TikTok nel mirino di un’agenzia americana

TikTok nel mirino di un’agenzia americana
TikTok nel mirino di un’agenzia americana
-

La FTC ha contattato martedì 18 giugno il Dipartimento di Giustizia americano, stimando che la società madre del social network cinese “ha violato o è in procinto di violare la legge” che protegge i minori su Internet.

L’agenzia americana per la protezione dei consumatori, la FTC, ha dichiarato martedì di aver presentato una segnalazione al Dipartimento di Giustizia riguardo a TikTok per possibile violazione della legge che protegge i minori su Internet.

La FTC spiega di aver avviato un’indagine di follow-up per garantire che la piattaforma rispettasse le condizioni di un accordo amichevole raggiunto nel 2019, secondo un comunicato stampa pubblicato sul suo sito.

All’epoca l’Agenzia aveva criticato l’antenato di TikTok, Musical.ly, per aver raccolto indebitamente i dati personali degli utenti minorenni. TikTok aveva accettato di pagare 5,7 milioni di dollari a titolo di risarcimento e si era impegnata a rispettare le disposizioni della cosiddetta legge COPPA (Children’s Online Privacy Protection Act), adottata nel 1998.

I controlli avviati dalla FTC “hanno dato motivo di ritenere che” TikTok e la sua società madre, il gruppo cinese ByteDance, “hanno violato o sono in procinto di violare la legge”.

“La tua attività ha distrutto le loro vite”

La FTC rileva che generalmente non riporta pubblicamente un rapporto al Dipartimento di Giustizia. Ha detto che considerava “nell’interesse generale” farlo in questo caso.

La comunicazione dell’Agenzia arriva all’indomani della pubblicazione, sul New York Times, di un articolo del chirurgo generale degli Stati Uniti, il dottor Vivek Murthy, che invitava i social network a mostrare chiaramente “un messaggio di prevenzione” sulle loro piattaforme “per attenzione ai notevoli pericoli che essi rappresentano per la salute mentale degli adolescenti”.

Durante un’udienza alla Camera dei Rappresentanti nel marzo 2023, il capo di TikTok Shou Chew ha dovuto affrontare una raffica di domande sulla responsabilità di TikTok riguardo alla salute mentale e fisica dei giovani.

“La vostra azienda ha distrutto le loro vite”, ha dichiarato Gus Bilirakis, eletto repubblicano della Florida, indicando i genitori di un adolescente suicida, intervenuti all’udienza. Hanno presentato una denuncia contro il social network, che accusano di aver mostrato al figlio migliaia di video non richiesti sul suicidio.

TikTok si trova ad affrontare diversi procedimenti civili intentati per non aver sufficientemente tutelato i minori che utilizzano la sua piattaforma.

I più letti

-

NEXT quando le aziende cercano di limitare i risarcimenti per i viaggiatori