Promozione dell’industria farmaceutica vietnamita

Promozione dell’industria farmaceutica vietnamita
Promozione dell’industria farmaceutica vietnamita
-

>> L’industria farmaceutica nazionale deve sfruttare meglio il mercato

>> Il Vietnam adotta una strategia di sviluppo dell’industria farmaceutica

Un operaio in una fabbrica Traphaco.
Foto: Traphaco/CVN

Lo dice il quotidiano online Canzone di Suc Khoe e Doi (Salute e vita), Ta Manh Hùng, vicedirettore della Vietnam Drug Administration (DAV) del Ministero della Salute, ha affermato che in precedenza un vietnamita spendeva meno di 5 dollari all’anno per l’acquisto di medicinali, ma ora questa cifra è aumentata aumentato a 70 USD per persona all’anno.

Secondo la Vietnam Pharmaceutical Companies Association (VNPCA), il tasso di crescita della produzione di farmaci da parte delle aziende nazionali è aumentato piuttosto rapidamente.

Il valore della produzione nazionale di farmaci ha raggiunto solo il 17% del valore totale delle spese mediche delle persone nel periodo 2001-2011, ed è aumentato al 46% nel periodo 2015-2021.

Un rapporto DAV mostra inoltre che il valore totale del mercato farmaceutico del Vietnam è aumentato da 2,7 miliardi di dollari nel 2015 a 7 miliardi di dollari nel 2022 e si prevede che raggiungerà oltre 10 miliardi di dollari entro il 2026.

Sebbene il Vietnam abbia sviluppato un gran numero di aziende farmaceutiche, le aziende manifatturiere nazionali non hanno ancora svolto un ruolo di primo piano nel mercato farmaceutico.

Produzione nello stabilimento farmaceutico ADC Cân Tho.
Foto: VNA/CVN

I farmaci prodotti nel Paese rappresentano meno del 50% del valore totale dei farmaci consumati.

La dimensione delle imprese manifatturiere farmaceutiche non è ampia, con meno prodotti e un basso livello di scienza e tecnologia. Inoltre, quasi il 90% delle materie prime per la produzione dei medicinali viene importato.

Il motivo è che la psicologia del consumo relativa all’uso dei prodotti farmaceutici continua a favorire i prodotti stranieri. Inoltre, il Vietnam attualmente non è in grado di produrre medicinali specializzati.

Ta Manh Hùng ha affermato che per raggiungere l’obiettivo dello sviluppo dell’industria farmaceutica in Vietnam è necessario apportare continui miglioramenti alle istituzioni e alle leggi sulla produzione, il commercio, l’import-export, l’approvvigionamento e la distribuzione dei medicinali.

In particolare, ha aggiunto, è necessario stabilire una speciale politica preferenziale per la ricerca e il trasferimento tecnologico per produrre farmaci, vaccini e prodotti biologici di fantasia.

Inoltre, è necessario attuare soluzioni per migliorare la capacità di gestione e controllo del mercato dei farmaci e degli ingredienti medicinali, compresa la sperimentazione di vaccini e prodotti biologici, ha affermato.

Il rappresentante della DAV ha inoltre raccomandato di promuovere la ricerca e le relazioni internazionali per sviluppare farmaci per trattamenti speciali.

Dovrebbero esserci una direzione e una tabella di marcia specifiche per standardizzare la formazione delle risorse umane farmaceutiche.

VNA/CVN

-

PREV Crescita dell’economia nazionale al 3,4% nel 2023
NEXT Produzione di petrolio: il Congo di Sassou Nguesso vuole stabilizzare il suo mercato | APAnews