ecco il trucco per recuperarne comunque un po’

-

La distribuzione dei campioni è una delle pratiche commerciali più comuni nel settore cosmetico e farmaceutico. Tuttavia, ora è vietato in Francia. Un decreto ha appena precisato le condizioni che vietano la distribuzione di questi articoli, per cui non sarà più possibile, in pratica, riceverli durante le vostre visite a negozi come Sephora O Marionnaud.

In realtà, questo divieto non è del tutto nuovo. È stato introdotto nel Agosto 2021in una legge del “lotta al riuso e allo spreco”. Questa normativa ha introdotto il divieto nell’ Codice ambientale. Per la sua attuazione è però necessario un decreto attuativo. E abbiamo dovuto aspettare fino al 2024 perché venisse pubblicato dal governo.

Il divieto di distribuzione dei campioni può essere aggirato

Quindi i campioni scompariranno completamente in Francia? In realtà il divieto non è così generale come sembra. Secondo il Codice dell’Ambiente, l’idea è piuttosto quella di vietare la fornitura di campioni a un consumatore se questi non ne ha fatto richiesta. Viceversa è quindi, se possibile per un negozio, procurarsi qualche if consenso del cliente è stato raccolto in anticipo.

Per il momento non si conoscono bene i contorni precisi di questo nuovo divieto. Tutto dipenderà, innanzitutto, dall’interpretazione che i brand faranno di questa regola. Se si attengono al Codice ambientale, non si può escludere che cerchino di ottenere il consenso dei consumatori un’e-mail generica. E questo consentirebbe loro di regalare campioni ai propri clienti, fino a quando non revocheranno il loro accordo a riceverli.

credito fotografico: Shutterstock Profumi in un negozio Sephora

Puoi sempre chiedere campioni ai negozi di cosmetici

Nessuno sa, per il momento, come verrà monitorata l’applicazione di questo articolo. In ogni caso, puoi sicuramente ancora ottenere dei campioni andando nei negozi di profumi. In pratica basterà chiedere al personale del punto vendita di riceverli. Il divieto non è così non così forte di quanto il Codice dell’Ambiente potrebbe suggerire.

Esistono altre eccezioni a questo divieto in linea di principio. I campioni inclusi in annunci commerciali non sono pregiudicati da tale norma, poiché in questi casi si presuppone acquisito il consenso del consumatore. Lo stesso vale per i campioni di derrate alimentari non imballate.

credito fotografico: Shutterstock Marionnaud

Divieto di distribuzione di campioni previsto per questioni ambientali

Le condizioni più rigorose per la fornitura dei campioni introdotte in Francia con questa nuova norma sono state adottate principalmente a causa Inquinamento generati da questi prodotti. Inoltre, la legge del 2021 che li ha istituiti prevede anche ladivieto dei tamponi di cotone plastica e cannucce. È la stessa legge che ha stabilito la fine della stampa sistematica dei ricevute In Francia.

Sephora

credito fotografico: Shutterstock Sephora

Tuttavia, il nuovo divieto di distribuzione dei campioni potrebbe, in pratica, non esserlo. Nonostante le nuove norme del Codice dell’Ambiente, non sarà impossibile ottenerlo. Al contrario, brand come Sephora e Marionnaud non dovranno far altro che chiedere il tuo consenso per distribuirne alcuni a te.

-

PREV Wall Street apre incerta, Fed e Nvidia invitano alla cautela – 22/05/2024 alle 15:57
NEXT UFC-Que Choisir crea il suo nuovo comparatore