divieto di accumulo di privilegi per gli investitori

divieto di accumulo di privilegi per gli investitori
divieto di accumulo di privilegi per gli investitori
-

Una legge adottata dalla Camera dei Consulenti vieta alle società situate in zone industriali di accumulare i vantaggi previsti da altre leggi relative alla promozione degli investimenti. Questa misura arriva mentre Ryad Mezzour, Ministro dell’Industria e del Commercio, intraprende un’azione legale per riappropriarsi delle proprietà industriali sottosfruttate, sia nelle nuove che nelle vecchie zone industriali.

Nella legislativa di martedì scorso, la maggioranza della Camera dei Consiglieri ha approvato il disegno di legge 56.23, che abroga l’articolo 43 della legge 19.94 relativo alle zone di accelerazione industriale. In un discorso pronunciato a nome del ministro Ryad Mezzour, Nadia Fattah, ministro dell’Economia e delle Finanze, ha sottolineato l’importanza di questa legge. Si stabilisce che i privilegi concessi da quest’ultima sono esclusivi e non cumulabili con quelli di altre leggi volte a incoraggiare gli investimenti.

Leggi anche: Ryad Mezzour intende intraprendere un’azione legale per recuperare le proprietà industriali inutilizzate

L’abrogazione dell’articolo 43 mira principalmente ad allineare la legislazione ai testi giuridici attuali, in particolare ai requisiti della legge quadro n. 3.22 della Carta sugli investimenti, che consente ai progetti industriali di beneficiare del sostegno agli investimenti. Il ministro ha inoltre sottolineato che questa misura fa parte delle disposizioni della legge quadro n. 69.19 sulla riforma fiscale, che sostiene una razionalizzazione degli incentivi fiscali in base al loro impatto socioeconomico, promuovendo gli investimenti, la creazione di valore aggiunto e posti di lavoro di qualità.

Ha inoltre sottolineato che l’abrogazione di questo articolo mira a rispettare la legge finanziaria del 2024, che ha soppresso l’articolo 165, che vietava il cumulo dei vantaggi concessi alle imprese nelle zone di accelerazione industriale con altri vantaggi legislativi.

La settimana scorsa, Ryad Mezzour, ministro dell’Industria e del Commercio, si è concentrato sul recupero delle proprietà industriali inutilizzate, sia nelle nuove aree che nei vecchi distretti industriali, facendo appello alla giustizia. Questo approccio mira a proteggere queste aree dalla speculazione immobiliare e a garantire un utilizzo ottimale degli immobili in progetti dedicati.

Questa iniziativa potrebbe quindi contribuire all’accelerazione e allo sviluppo industriale delle regioni, alla creazione di posti di lavoro e ad aiutare le imprese a generare il valore aggiunto necessario per il loro ambiente.

-

PREV il governo svelerà le nuove regole alla fine della settimana
NEXT Finisce in ospedale, drogata dopo aver mangiato i pancake trovati nella toilette dell’aereo!