BNP Paribas sta valutando la possibilità di ridurre il proprio personale in Svizzera

BNP Paribas sta valutando la possibilità di ridurre il proprio personale in Svizzera
Descriptive text here
-

Il gruppo francese ha avviato una consultazione con i rappresentanti del personale della sua filiale in Svizzera con l’obiettivo di eliminare un certo numero di posti. Secondo Bloomberg, la banca francese prevede di tagliare fino a 150 posizioni a Ginevra con l’obiettivo di ridurre i costi e razionalizzare le proprie operazioni.

Secondo diverse agenzie si tratta essenzialmente di tagli alle funzioni di supporto e IT della filiale svizzera. Anche la gestione patrimoniale rientrerebbe tra le posizioni riviste. Presente a Ginevra, Zurigo e Lugano, BNP Paribas impiega 982 persone in Svizzera. Questa cifra ha continuato a diminuire negli ultimi anni, mentre 10 anni fa la banca impiegava 1.400 persone nel paese.

BNP Paribas conferma di aver aperto una consultazione con i rappresentanti dei lavoratori a Ginevra “nell’ambito del continuo adeguamento della sua organizzazione” e indica che ciò durerà diverse settimane.


Leggi anche:

Société Générale annuncia tagli storici al personale de La Défense

Piano di risparmio ambizioso

Questo annuncio arriva poco dopo che Jean-Laurent Bonnafé, amministratore delegato di BNP Paribas, ha dichiarato di voler accelerare il suo piano di risparmio per ottenere 400 milioni di euro di risparmi aggiuntivi per compensare il calo dei ricavi e rassicurare i suoi investitori. Parte integrante del piano strategico 2025 della banca, questi ulteriori sforzi portano l’importo totale dei risparmi mirati dal gruppo a 2,7 miliardi di euro.

Un modo per il manager di correggere la situazione dopo la reazione negativa dei mercati durante la presentazione dei risultati annuali. Infatti, nonostante un risultato annuale record nel 2023, il giorno della pubblicazione BNP Paribas è crollata in borsa del 9% a causa di una revisione al ribasso del suo obiettivo di rendimento azionario tangibile che ha fortemente scontentato i mercati. Da allora il titolo si è ripreso. Jean-Laurent Bonnafé ha voluto rassicurare ancora una volta i mercati presentando a marzo una revisione della sua traiettoria finanziaria.

La presentazione dei risultati del primo trimestre del 2024 a fine aprile ha permesso a BNP Paribas di confermare questa traiettoria e inviare nuovi segnali rassicuranti ai mercati. Il risultato netto di 3,1 miliardi di euro è stato notevolmente migliore di quanto previsto dagli analisti che si aspettavano un risultato netto di 2,37 miliardi di euro.

La banca, che attribuisce parte di questi buoni risultati al lavoro svolto per contenere i costi, intende continuare i suoi sforzi in questo settore. L’apertura della consultazione per adattare la sua organizzazione in Svizzera sembra quindi essere una continuazione di questa strategia.

-

PREV Per Twitter è ufficialmente la fine: Musk attiva il dominio “X.com”.
NEXT Il settore energetico americano avanza grazie alla speranza di un aumento della domanda – 17/05/2024 alle 17:29