ESCLUSI Jean (Koh-Lanta 2024) ritagliato dalla sua compagna a casa! Una “preoccupazione finanziaria” menzionata, lei ha messo il kibosh su di essa

ESCLUSI Jean (Koh-Lanta 2024) ritagliato dalla sua compagna a casa! Una “preoccupazione finanziaria” menzionata, lei ha messo il kibosh su di essa
ESCLUSI Jean (Koh-Lanta 2024) ritagliato dalla sua compagna a casa! Una “preoccupazione finanziaria” menzionata, lei ha messo il kibosh su di essa
-

Il resto dopo l’annuncio

Partecipando a Ko Lanta, gli avventurieri sanno cosa aspettarsi. Dormire per terra, non mangiare a sufficienza, dare il massimo durante le sfide fisiche, ma non solo… Tuttavia, una volta lì, certi aspetti sono difficili da sopportare. Come la mancanza di cibo. Tutti ne hanno pagato il prezzo, compreso Jean. Il falegname recentemente costretto a lasciare l’avventura per decisione medica ha addirittura portato a casa alcuni disturbi alimentari con cui ha dovuto fare i conti la sua compagna. Per Purepeople.comlui dice.

Qual è stata la cosa più difficile per te? Ko Lanta ?

Fame ! Questo è ciò che è al centro dell’intera avventura nelle nostre teste. Combattiamo ogni giorno per mangiare. La fame è il nostro carburante. Senza cibo abbiamo pochissima energia, senza energia non andiamo avanti ed è quella psicologica che prende il sopravvento. Arrivati ​​ad una fase cominciamo a sentirci cupi ed entriamo nell’oscurità e nella difficoltà. È qui che devi combattere ed essere forte. Al di là del fisico, è davvero psicologico.

Quanti chili hai perso?

Durante l’avventura, non avevo una bilancia. Ma penso di aver perso circa dieci chili. Va molto velocemente. Fin dai primi giorni l’ho misurato dai pantaloncini da bagno che stavano diventando troppo grandi. Alla fine è stato difficile trattenere i vestiti.

Quanto tempo hai impiegato per tornare al tuo peso ideale?

Molto velocemente ! Ho addirittura superato rapidamente il mio peso ideale (ride). Quando sono tornata in Francia mi sono data tanti buoni propositi. Ma finalmente entriamo nel primo supermercato che incontriamo e lì facciamo una cosa pazzesca: riempiamo velocemente il carrello della spesa. Il cervello non ha più limiti ma il corpo dice basta. Ho la fortuna di essere stato seguito adeguatamente dalla produzione, abbiamo psicologi, medici. E ho anche i miei cari e in particolare il mio compagno che mi hanno rimesso i piedi per terra! È stato davvero efficace nel trattenermi dal fare cose pazze.

Aurélien ha confidato di aver “impulsi bulimici” dal suo ritorno. Hai difficoltà anche a mangiare?

Per niente. La mia unica preoccupazione era la mia volontà. Tutto quello su cui potevo mettere le mani, l’ho ingoiato. Nessun problema di salute. Ma non c’erano più barriere. Al mio cervello mancavano così tante cose che dovevo mangiare, mangiare e mangiare ancora. La notte mi alzavo per mangiare in frigo. E poi la preoccupazione è anche finanziaria. Ad un certo punto la mia ragazza mi ha detto: “Ehi, non andremo a fare shopping ogni settimana!“Da allora mi sono stabilizzato e ho ragionato.

Contenuti esclusivi che non possono essere riprodotti senza menzione Purepeople.com.

-

PREV Nell’Instagram di Zoé Brunet, la belga di “Secret Story” che ha partecipato a Miss Universo (foto)
NEXT Alizé Cornet attacca Emilie Tran Nguyen dopo una domanda che ritiene inappropriata