Il domani ci appartiene: cosa vi aspetta nella puntata 1679 di venerdì 3 maggio 2024 [SPOILERS] – Serie di notizie in TV

Il domani ci appartiene: cosa vi aspetta nella puntata 1679 di venerdì 3 maggio 2024 [SPOILERS] – Serie di notizie in TV
Il domani ci appartiene: cosa vi aspetta nella puntata 1679 di venerdì 3 maggio 2024 [SPOILERS] – Serie di notizie in TV
-

Nella prossima puntata di “Il domani ci appartiene”… A casa Curtis viene lanciato il piano d’attacco. Violette mette le carte in tavola con Jordan. Valentine scopre il segreto di Bruno.

Attenzione, i paragrafi seguenti contengono spoiler per la puntata di Tomorrow Belongs to Us in onda domani sera su TF1! Se preferisci non saperlo, non continuare a leggere.

Venerdì 3 maggio in Il domani ci appartiene…

I Curtis si alleano per aiutare Bénédicte a fuggire

Nel loro nascondiglio sull’acqua, Dorian e Luna si svegliano. Étienne viene a trovarli, sicuro di non essere stato seguito dalla polizia. I due giovani gli hanno confermato di aver svaligiato un’abitazione per scagionarlo. Fu Étienne ad insegnare loro la tecnica dell’azoto per aprire la cassaforte, anche se non riuscirono completamente ad applicarla. Data la portata degli eventi, con Manon in ospedale, Étienne si rammarica di aver riportato indietro suo figlio. Ma quest’ultimo vuole assolutamente continuare a portare avanti il ​​suo piano per far fuggire Bénédicte.

In ospedale, William e Renaud raccontano a Manon che tutti i risultati dei suoi esami confermano che soffre di paralisi funzionale a causa dell’intenso stress vissuto quando si è ritrovata bloccata nell’auto della polizia subito dopo l’incidente. Manon conferma che pensava di morire. Vedendo che le stavano portando una sedia a rotelle, la giovane donna cominciò a farsi prendere dal panico. Il padre la rassicura: non c’è nessun obbligo e la sua paralisi non è irreversibile.

Da parte sua, Timothée veglia su suo padre che si è risvegliato dal coma. Martin viene a interrogarlo sull’incidente. Sebbene Victor non abbia visto il volto dell’autista che gli ha bloccato la precedenza, ricorda che era solo al volante di un’auto scura. Ciò corrisponde alle testimonianze di Manon e Nordine, preziose per la polizia.

Alla stazione di polizia, Nordine sente Aurore parlare al telefono con William del caso di Manon. Non appena riattacca, lui le chiede scusa. Il giovane si incolpa per non essersi messo al volante durante la ronda. Martin si unisce a loro per aggiornare le indagini: secondo loro i due furti denunciati sono collegati, anche se il primo è riuscito più del secondo. In ogni caso, erano entrambi realizzati con azoto liquido, una delle firme di Étienne e Langlois. Nordine pensa che i ladri agiscano come una squadra, il che non scagiona completamente Étienne. In attesa di avere altre prove, la polizia decide di concentrarsi sulle recinzioni, certa che i ladri cercheranno di vendere la loro merce.

Nel frattempo, Étienne chiede a Renaud notizie di Manon. Se la paralisi della giovane può progredire in un senso o nell’altro, Renaud sottolinea che le condizioni di Bénédicte sono notevolmente migliorate. Tanto che il giorno dopo potrà tornare in carcere. Sconvolto, Étienne aspetta di essere solo per chiamare Dorian e avvertirlo. Pensano a un modo per risparmiare tempo.

Allo stesso tempo, William e Aurore cercano di convincere la figlia ad andare da uno psicologo. Ma quest’ultima crede di non averne bisogno. È sicura che presto tornerà a camminare. I suoi genitori rispettano la sua scelta. Aurore afferma che Nordine ha chiesto di lei. Manon scommette che il suo ex è arrabbiato per averla lasciata guidare.

Poco dopo, Luna arriva all’ospedale e riesce a convincere Victoire a farle vedere Bénédicte, nonostante il divieto. Victoire accetta di permettere alla giovane di accompagnarla mentre va a controllare le sue costanti. Luna afferma il suo sostegno alla suocera, facendole scivolare discretamente in mano una confezione di medicine, prima di andarsene.

Dopo aver ingerito il farmaco, Bénédicte si sente male…

Violette confessa i suoi sentimenti a Jordan

Al mattino, Jack mostra a Jordan la foto di se stesso che Bastien ha inviato al suo gruppo di classe il giorno prima. La Giordania è molto sorpresa. Jack, che vorrebbe sapere se Bastien è davvero gay o no, chiede a Jordan di informarsi sull’argomento da Violette.

Al liceo, Jordan chiede a Violette se Bastien ha una cotta per lui. Infastidita, la giovane finge di sì. Jordan poi gli chiede di mandargli il messaggio che è piuttosto interessato alle ragazze.

Successivamente, Violette informa Bastien dell’equivoco che è sorto e che è stato fatto risalire a Jordan. Diego conferma anche all’amico che ormai nella scuola si è sparsa la voce del suo coming out.

Alla fine, Violette rimedia confessando la verità a Jordan. Spiega che Bastien ha commesso un errore: avrebbe dovuto mandarle la foto. Jordan inizialmente crede di averlo preso perché le piaceva la felpa che indossava quel giorno. Ma Violette gli fa capire che anche lei ama la persona che lo indossava…

Nathan scopre il segreto di suo padre

Mentre fa jogging sulla spiaggia, Valentine incontra Bruno e scopre che si trova in una tenda. Anche se afferma di aver appena avuto un disaccordo con il suo compagno di stanza e che non gli dispiace andare in campeggio selvaggio, Valentine sente che le sta mentendo. Non può fare a meno di dirlo a Nathan.

Quest’ultimo va in spiaggia e affronta suo padre. Bruno spiega che ha voluto, per una volta, mettere la felicità di suo figlio al di sopra di ogni altra cosa, concedendogli la necessaria privacy con la sua ragazza. Non può permettersi di affittare nulla. E anche il suo braccialetto elettronico complica le cose. Nathan è profondamente toccato dal gesto di suo padre mentre lo abbraccia.

Da parte sua, Agnès dice a Chloé di aver sconvolto Bruno. Si incolpa per avergli dato false speranze. Anche se lo trova simpatico, non vuole avere a che fare con un uomo instabile.

-

PREV Teyssier lascia l’Istituto, Salomé e Kelly licenziate da Cardone… Il riassunto della puntata di venerdì 3 maggio 2024
NEXT “Cose stupide del genere sono insopportabili”