Grazie ad un gol brutto come la partita, i Blues accedono ai quarti di finale… Rivivi con noi questo incontro…

-

“Non incazzatevi con il “punteggio piccolo”, siamo ai quarti”, ha detto il Matelassier al giornalista che aveva usato l’espressione nella sua interrogazione. [C’était un] partita importante in difesa per la squadra. L’ho sempre detto: senza una grande difesa non si va lontano. Abbiamo creato qualche occasione in più. Non siamo riusciti a metterci nelle posizioni migliori per trovare lo scatto perfetto. Dobbiamo continuare a lavorare su questo. Per noi era ancora un sistema nuovo, dobbiamo abituarci. »

Quando ha saputo che avrebbe giocato a destra?

“È stato stamattina. Sono al servizio dell’allenatore e del collettivo. Come si dice sempre, ci adattiamo. Questo è ciò che è importante per i giocatori di oggi, poter giocare ovunque, sacrificandosi per il collettivo. Nel nostro gruppo ne abbiamo parecchi [des joueurs capables de se sacrifier], è un piacere giocare con questo spogliatoio. »

Si rilancia su questa nozione di “sacrificio”…

“Sacrificio, sarà presa male. L’allenatore mi ha detto di giocare qui, ho giocato qui. Non gli chiedo perché mi mette nell’undici o in panchina. Non importa dove gioco, darò il massimo. Sa molto bene dove mi piace [jouer], lo so anch’io. Ma finché sarò in campo, finché giocherò, darò tutto per la squadra, per questo allenatore, che ha grande fiducia in me. Cerco sempre di ricambiarlo in campo. »

“Non ci è mancato molto. Avevamo un piano oggi e abbiamo fatto bene. Sapevamo che con la qualità della Francia non avremmo avuto molto possesso palla. Abbiamo avuto delle occasioni. È un peccato subire un gol del genere, ma questo è il calcio. »

“Quando dai troppo spazio alla Francia, è molto difficile difendersi da Mbappé, Griezmann o Thuram. È stato difficile mettere pressione con questo piano, ma ha resistito fino a 5 minuti dalla fine. È un peccato. »

Una ricompensa logica, visto che il difensore dei Blues ha messo la museruola a Jérémy Doku.

Si aggiorna, ovviamente, con questo superbo successo francese.

Resta da vedere chi, Portogallo o Slovenia, incontrerà la Francia nei quarti di finale.– Sofascore / 20 minuti

Randal Kolo Muani: “È davvero bello. Abbiamo spinto tantissimo in questa partita, abbiamo tirato tanto ma senza centrare la porta. Ho avuto l’opportunità di provare a inquadrare questa inquadratura ed è bloccata, entra. Siamo molto felici e molto orgogliosi. »

“L’allenatore mi ha chiesto di portare la mia freschezza, di scuoterli con la mia velocità. »

Ringraziamo i nostri amici di Sofascore per non essere caduti in picchiata.

Potrebbe non essere stato carino, ma di certo non è stato rubato.– Sofascore / 20 minuti

“È fantastico, abbiamo fatto una partita importante contro una grande squadra, era equilibrata. Anche se penso che abbiamo avuto molto più possesso palla e occasioni. Kolo, è Kolo, è bellissimo. Buon per lui e per la squadra. »

Escono Castagne e Carrasco, entrano De Ketelaere e Lukebakio..

Dopo un’azione di due al quarto d’ora, Koundé restituisce a Kanté che serve Kolo Muani. Lo strano tiro dalla destra del parigino viene respinto da Verthongen e finisce in rete.

Beh, non è quello che ho visto come animazione.

-

PREV Triangolare nel 1° collegio elettorale delle Alpi Marittime: petizione per Graig Monetti di ritirarsi dalla corsa
NEXT La Banca Centrale Europea “non ha ancora vinto la partita” contro l’inflazione elevata, avverte Christine Lagarde