“Sofian è stato incredibilmente gentile”

“Sofian è stato incredibilmente gentile”
“Sofian è stato incredibilmente gentile”
-

“Uno dei miei angeli è volato via.” In poche parole, la madre del 18enne Sofian J. riassume il dolore incommensurabile che l’attanaglia da martedì 18 giugno, così come i genitori degli altri quattro giovani dai 17 ai 19 anni che occupavano la Honda Legend coinvolta nell’incidente. un incidente sulla D921 vicino a Bailleau-le-Pin (28). Nello scontro frontale è morta anche una coppia di 80 e 85 anni e altre due persone, un uomo di 21 anni e una donna di 23 anni, occupanti di un terzo veicolo, sono rimaste ferite e ricoverate al centro ospedaliero di Coudray .

Chi sono le vittime?

Dopo la tragedia, lo stupore ha regnato tra coloro che circondavano le vittime. Sofian è uno di questi. Nei prossimi giorni il giovane avrebbe dovuto conseguire il diploma di maturità professionale in manutenzione veicoli a Dreux. Lascia la madre, due sorelle maggiori e una fidanzata. “Sofian era una persona sempre attenta, piena di gentilezza”, dice Coline, la compagna del suo migliore amico, incapace di esprimersi. Era presente tanto per i suoi amici quanto per la sua ragazza o la sua famiglia. Era incredibilmente gentile, non dimenticherò mai una persona come lui. » Sofian era un grande appassionato di meccanica, di auto, di moto, di cui praticava il cross country nei fine settimana. “Voleva conseguire il diploma di maturità in modo da poter fare carriera”, insiste Coline.

Insieme a lui, tre suoi compagni erano apprendisti presso il CFA interprofessionale dell’Eure-et-Loir. Uno di loro in macelleria, un altro in panetteria e una giovane in pasticceria. Anche questi ultimi due erano impiegati nella stessa azienda. “Siamo tutti estremamente scioccati”, confida il direttore del CFA. Gli studenti, i formatori. Particolarmente sotto shock sono le aziende che hanno assunto i due apprendisti. È stata creata un’unità psicologica per aiutarli a superare questa prova. Da parte nostra lo psicologo dell’istituto e tutti gli educatori sono a disposizione degli studenti. Siamo nel pieno degli esami, dobbiamo ricordarci ancora di più dei nostri studenti. » Anche le bandiere dello stabilimento sono state abbassate a mezz’asta. Anche l’ultima passeggera di 17 anni avrebbe dovuto conseguire la maturità quest’anno.

Il resto dopo questo annuncio

Quello che è successo ?

Ne sapremo di più mercoledì sera, 19 giugno, sulle circostanze della tragedia. Il pubblico ministero di Chartres, Frédéric Chevallier, ha spiegato dettagliatamente ciò che sappiamo. I cinque giovani viaggiavano a bordo di una Honda Legend sulla D921 in direzione Illiers-Combray – Bailleau-le-Pin quando il loro veicolo ha virato nella corsia opposta. “Il conducente ha perso il controllo del veicolo nella località denominata Montancon e ha investito una Citroën C4 Cactus che viaggiava in senso contrario”, scrive il pubblico ministero in un comunicato. Il veicolo Citroën era guidato da un signore di 85 anni; poiché il passeggero anteriore destro era sua moglie di 80 anni. » Colpito frontalmente, il C4 Cactus è stato gettato nel fosso, uccidendo sul colpo la coppia residente a Illiers-Combray.

La corsa della Honda Legend non si è fermata qui e si è scontrata con una Peugeot 206 guidata da un 21enne di Villefrancoeur (41) accompagnato da un passeggero di 23 anni di Dangeau (28). Afflitti da un naso rotto, una vertebra rotta nella parte bassa della schiena per il giovane e un ginocchio gonfio e ferite superficiali per la giovane, i due sono stati trasportati al centro ospedaliero di Coudray.

La Honda si è fermata sul tetto prima di prendere fuoco. “Nonostante i servizi di emergenza si siano mobilitati rapidamente, il veicolo è stato completamente bruciato, così come i cinque corpi a bordo”, descrive Frédéric Chevallier. Questi giovani provengono per due dai comuni di Lucé, da Bailleau-le-Pin, da Blandainville e da Berchères-les-Pierres.

Quali sono le conseguenze?

Il pubblico ministero ha disposto l’apertura di un’indagine per omicidio e lesioni colpose. I tre veicoli sono stati posti sotto sigillo “a fini di perizia volti a comprendere le condizioni in cui si è verificato questo terribile incidente, per determinare se possibile, le velocità al momento degli urti, per individuare eventuali difficoltà meccaniche e ogni altro elemento di interesse per l’indagine”, indica anche il pubblico ministero che aggiunge che le autopsie dei sette resti saranno effettuate lunedì, martedì e mercoledì prossimi presso l’Istituto forense di Garches. Alle sette vittime dell’incidente sono stati prelevati anche campioni per individuare la presenza di eventuali stupefacenti o tracce di alcol. I risultati non sono ancora noti.

-

PREV L’ego de Biden vu par Trump
NEXT storia di una lunga giornata piena di suspense