45′ di gol, Rafael Leao gol, addio a Simon Kjaer (ex LOSC), serata emozionante a Milano

45′ di gol, Rafael Leao gol, addio a Simon Kjaer (ex LOSC), serata emozionante a Milano
45′ di gol, Rafael Leao gol, addio a Simon Kjaer (ex LOSC), serata emozionante a Milano
-

Questo sabato, l’AC Milan ha ospitato l’US Salernitana a San Siro. Tutto questo è suonato vano per tutto il primo periodo, gol esclusi, prima che la Curva Sud si svegliasse, come previsto, nel secondo atto.

È stata una serata come non mai, o quasi. Questo sabato, in occasione della 38esima e ultima giornata di Serie A, Milan e US Salernitana si sono neutralizzate a vicenda sul campo di San Siro (3-3) e, se quattro ex giocatori del LOSC potevano potenzialmente competere in questo parziale, solo Rafael Leao è stato allineato fin dall’inizio sul rettangolo verde. Il portoghese è stato decisivo segnando il primo gol della partita (22′). Subito, per l’addio, Olivier Giroud (“Oli” come viene chiamato a Milano) ha aggiunto il gol del break (27′). Bisogna aspettare il secondo tempo per vedere la partita prendere un’altra piega, con i gol di Simy (64′) e Calabria (77′). Sempre con due gol di vantaggio, i rossoneri hanno rotto il pareggio a due minuti dalla fine dei tempi regolamentari (Sambia 87′ e Simy 89′) concedendo un pareggio, il quarto stagionale in casa (3-3), senza conseguenze.

45 minuti di silenzio

La partita si è svolta in un’atmosfera speciale. Prima del calcio d’inizio sono stati scanditi i nomi dei titolari, in particolare quelli di Stefano Pioli, Olivier Giroud e Simon Kjaer. Il partito ha fatto seguito alla protesta con, come previsto, 45 minuti di sciopero contro l’annunciata nomina di Paulo Fonseca al Milan: “Lo stadio è morto, anche per gli ultimi Pioli, Kjaer e Giroud. Coraggio a Fonseca, ne avrà bisogno per farsi accettare dai tifosi”quindi si avvia @AC_MilanFR su X, racconto francofono della formazione lombarda seguita da oltre 70.000 persone. Questo clima pesante è stato tanto più sorprendente in quanto la Curva Sud è poi andata in fiamme al termine di questo periodo di sciopero, sotto il fumo di una moltitudine di fumogeni (vedi sotto) e tra i canti di migliaia di tifosi.

L’addio di Simon Kjaer

Dopo quattro anni di buon e leale servizio, Simon Kjaer ha vissuto la sua ultima partita in maglia rossonera. Libero da ogni contratto, volta una pagina della sua carriera, una pagina della sua vita. In totale avrà giocato 120 partite con questi colori, più che con qualsiasi altra squadra.

-

PREV Il prezzo del gas, primo tema della campagna della Rn
NEXT Legislativo. Alleanza Ciotti-RN, esplosione della destra, Reconquista respinta dalla RN… l’essenziale di martedì