Gaza: migliaia di israeliani chiedono la restituzione degli ostaggi

Gaza: migliaia di israeliani chiedono la restituzione degli ostaggi
Gaza: migliaia di israeliani chiedono la restituzione degli ostaggi
-

Migliaia di israeliani si sono riuniti a Tel Aviv sabato sera per chiedere un’azione urgente da parte del governo per garantire il rilascio degli ostaggi tenuti a Gaza, dopo che l’esercito ha recuperato i corpi di tre persone rapite da Hamas palestinese.

• Leggi anche: Israele bombarda Rafah nonostante l’ordine della Corte Internazionale di Giustizia; Discussioni a Parigi per un cessate il fuoco

• Leggi anche: L’Egitto consentirà agli aiuti delle Nazioni Unite di entrare a Gaza attraverso Israele

• Leggi anche: L’esercito israeliano annuncia il recupero dei corpi di tre ostaggi nella Striscia di Gaza

Secondo un corrispondente dell’AFP, i manifestanti hanno osservato un minuto di silenzio nella piazza degli ostaggi di Tel Aviv in omaggio agli ostaggi deceduti.

L’esercito israeliano ha detto venerdì che le sue forze hanno recuperato i corpi di tre ostaggi, Chanan Yablonka, Michel Nisenbaum e Orion Hernandez Radoux, durante un’operazione a Jabalia, nel nord della Striscia di Gaza.

“Tra poche ore seppellirò mio fratello di 42 anni […]. Temevo questo momento”, ha detto Avivit, la sorella di Chanan Yablonka, alla manifestazione.

“Fratello, prometto che continuerò a urlare […] combattere e fare tutto ciò che è in mio potere per garantire che tutti gli ostaggi ritornino a casa sani e salvi”, ha aggiunto. “Dobbiamo tirarli fuori da questo inferno adesso.”

>

>

AFP

I corpi di altri quattro ostaggi deceduti – Ron Benjamin, Yitzhak Gelerenter, Shani Louk e Amit Buskila – erano già stati recuperati la settimana scorsa a Gaza.

Sabato sera a Tel Aviv si è svolta un’altra manifestazione per chiedere le elezioni anticipate e le dimissioni del primo ministro Benjamin Netanyahu.

La guerra nella Striscia di Gaza è iniziata il 7 ottobre dopo l’attacco sul suolo israeliano da parte dei commando di Hamas infiltrati da Gaza, che ha provocato la morte di oltre 1.170 persone, per lo più civili, secondo un conteggio dell’AFP basato su dati ufficiali israeliani.

Quel giorno furono prese in ostaggio nel territorio palestinese anche 252 persone. Dopo una tregua nel mese di novembre che ha permesso il rilascio di un centinaio di persone, a Gaza sono ancora detenuti 121 ostaggi, di cui 37 morti, secondo l’esercito.

In risposta, l’esercito israeliano ha lanciato un’offensiva devastante nei territori palestinesi, che ha provocato almeno 35.903 morti, in maggioranza civili, secondo i dati del Ministero della Sanità del governo della Striscia di Gaza governato da Hamas dal 2007, quando il movimento islamico – considerata un’organizzazione terroristica dagli Stati Uniti, dall’Unione Europea e da Israele in particolare – ha preso il potere.

-

PREV Tesla avverte di un futuro aumento di prezzo per la Model 3
NEXT LIVE – Elezioni legislative 2024: Attal si dice favorevole al dibattito con Bardella e Mélenchon