Israele “intende rilanciare” i negoziati per la liberazione degli ostaggi questa settimana

Israele “intende rilanciare” i negoziati per la liberazione degli ostaggi questa settimana
Israele “intende rilanciare” i negoziati per la liberazione degli ostaggi questa settimana
-
>>

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, a Tel Aviv, il 31 dicembre 2023. ABIR SULTAN/AFP

A cura di Le Nouvel Obs con AFP

pubblicato su 25 maggio 2024 alle 16:36

Tempo di lettura: 1 minuto.

Accesso libero

Leggi più tardi Google News suddividere

Facebook Twitter E-mail Copia link

mandare

Un funzionario israeliano ha detto questo sabato, 25 maggio, che Israele aveva il” Intenzione “ di rilanciare questa settimana i negoziati per ottenere il rilascio degli ostaggi detenuti nella Striscia di Gaza dal 7 ottobre. “C’è l’intenzione di riprendere le discussioni questa settimana” E “c’è un accordo” Su questo punto, ha detto all’AFP questo funzionario, a condizione di restare anonimo, mentre in Israele la settimana inizia domenica.

Leggi anche

Cronico Guerra a Gaza: Netanyahu in un vicolo cieco strategico

Abbonato

Leggi più tardi

Questo funzionario non ha fornito ulteriori dettagli sull’accordo, ma i media israeliani riferiscono che il capo del Mossad (i servizi segreti israeliani), David Barnea, ha raggiunto un accordo con il direttore della CIA, Bill Burns, e il primo ministro del Qatar Mohammed bin Abdelrahmane. Al-Thani durante un incontro a Parigi su un nuovo quadro per i negoziati.

All’inizio di maggio, i colloqui indiretti tra Israele e il movimento islamico palestinese Hamas, attraverso il Qatar, l’Egitto e gli Stati Uniti, non hanno portato ad un accordo di tregua associato al rilascio degli ostaggi e dei prigionieri palestinesi detenuti da Israele.

Sono 35.903 i morti a Gaza secondo Hamas

Venerdì il presidente francese Emmanuel Macron ha ricevuto il primo ministro del Qatar e i ministri degli Esteri saudita, egiziano e giordano.

La guerra nella Striscia di Gaza è iniziata il 7 ottobre dopo l’attacco sul suolo israeliano da parte di commando di Hamas infiltrati da Gaza, che ha provocato la morte di oltre 1.170 persone, per lo più civili, secondo un conteggio dell’AFP basato su dati ufficiali israeliani.

Leggi anche

Testimonianza “Ci sono ancora persone a Gaza che credono in una soluzione pacifica? »

Abbonato

Leggi più tardi

Quel giorno furono prese in ostaggio nel territorio palestinese anche 252 persone. Dopo una tregua nel mese di novembre che ha permesso il rilascio di un centinaio di persone, a Gaza sono ancora detenuti 121 ostaggi, di cui 37 morti, secondo l’esercito.

In risposta, l’esercito israeliano ha lanciato un’offensiva devastante nei territori palestinesi, che ha provocato almeno 35.903 morti, in maggioranza civili, secondo il Ministero della Salute di Hamas, movimento considerato terrorista da Israele, Stati Uniti e Unione Europea in particolare .

A cura di Le Nouvel Obs con AFP

A questo proposito Conflitto israelo-palestinese

Argomenti associati all’articolo

-

PREV La Tunisia al centro delle questioni africane – Réalités Magazine
NEXT DEBITO FX CANADA – Il dollaro canadese si indebolisce mentre il biglietto verde registra guadagni generalizzati