Macron esprime la sua “immensa tristezza” per la morte dell’ostaggio franco-messicano di Hamas

Macron esprime la sua “immensa tristezza” per la morte dell’ostaggio franco-messicano di Hamas
Macron esprime la sua “immensa tristezza” per la morte dell’ostaggio franco-messicano di Hamas
-

EEmmanuel Macron ha espresso venerdì la sua “immensa tristezza” dopo l’annuncio della morte dell’ostaggio franco-messicano di Hamas, Orión Hernández-Radoux, il cui corpo è stato recuperato durante la notte dall’esercito israeliano insieme agli altri due ostaggi.

“Ho appreso con immensa tristezza della morte del nostro connazionale Orión Hernández-Radoux, ostaggio di Hamas dal 7 ottobre. Penso alla sua famiglia e a chi gli è vicino. Siamo al loro fianco. La Francia rimane più che mai impegnata nella liberazione di tutti gli ostaggi”, ha scritto il presidente della Repubblica su X.

Orión Hernández-Radoux è la 43esima vittima francese dell’assalto del movimento islamista palestinese del 7 ottobre in Israele, che ha provocato la morte di oltre 1.170 persone. Due ostaggi francesi sono detenuti ormai da più di sette mesi.

L’esercito israeliano ha annunciato venerdì di aver recuperato i corpi di tre ostaggi detenuti nella Striscia di Gaza, dopo una “operazione congiunta” dell’esercito e dei servizi segreti israeliani a Jabalia, nel nord del territorio in guerra. In viaggio a Valencia, il primo ministro Gabriel Attal “ha inviato i suoi pensieri e la sua solidarietà alla sua famiglia, ai suoi amici e ai suoi cari”.

“È una tragedia che ci ricorda innanzitutto la portata del massacro e dell’attacco terroristico commesso da Hamas. È una tragedia che ci ricorda che abbiamo ancora due ostaggi francesi tenuti nella Striscia di Gaza”, ha aggiunto, affermando che “la nostra priorità assoluta è ovviamente quella di ottenere il loro rilascio affinché” possano ritrovare i loro cari in sicurezza. ”.

Oltre a quello di Orión Hernández-Radoux, sono stati ritrovati i corpi dell’israeliano Chanan Yablonka e dell’israeliano-brasiliano Michel Nisenbaum.

Questi tre uomini erano tra le 124 persone ancora detenute a Gaza, delle 252 rapite il 7 ottobre. Secondo l’esercito israeliano il numero degli ostaggi ancora detenuti ammonta a 121, di cui 37 morti.

Il 7 ottobre, Orión Hernández-Radoux ha partecipato al festival musicale Tribe of Nova nel sud di Israele quando i combattenti di Hamas hanno attaccato.

In un’intervista all’AFP a gennaio, sua madre francese Marie-Pascale Radoux, pittrice con sede a Labastide-Saint-George, vicino a Tolosa, ha chiesto “Hamas di prendersi cura di (suo) figlio, perché aveva delle fragilità fisiche”

-

NEXT Scopri dove guardare live streaming e trasmissioni televisive in India