Resta salva la responsabilità civile dell’ONCF

Resta salva la responsabilità civile dell’ONCF
Resta salva la responsabilità civile dell’ONCF
-

All’inizio di novembre 2023 alla stazione di Rabat-Agdal si è verificato un tragico incidente che ha provocato la morte di un bambino di 4 anni. Secondo il racconto della madre, condiviso sulla pagina Instagram” Giustizia per Omar », il bambino era curioso di scoprire com’era fatto un treno e come funzionava.

Dopo aver perso il figlio alla stazione di Rabat-Agdal, la madre di Omar, la signora Zineb Aloui, ha presentato una denuncia contro l’Ufficio nazionale delle ferrovie (ONCF). Dopo aver rinviato più volte il processo, il tribunale amministrativo di Rabat ha finalmente deciso su questo caso.

Pertanto, il tribunale amministrativo di Rabat ha ritenuto l’ONCF responsabile della morte, nel novembre 2023, del bambino a seguito di una caduta da una scala mobile alla stazione di Rabat-Agdal.

L’ONCF dovrà quindi risarcire la madre del bambino per un importo di 500.000 DH, a titolo di risarcimento del danno morale subito.

Si ricorda che il piccolo Omar è caduto da un’altezza di circa 10 metri mentre salivano con il padre sulla scala mobile, a causa dell’assenza del bordo (di vetro) della protezione laterale, come raccontato dalla madre sui social network all’udienza momento dell’incidente.

Nonostante gli sforzi medici, il bambino è morto per una grave emorragia poco dopo essere arrivato in ospedale. La famiglia di Omar ha avviato un’azione legale contro l’Ufficio Nazionale delle Ferrovie (ONCF), ritenendo che fosse responsabile di questa tragedia.

Chiesto da Espresso FR, una fonte vicina alla vicenda espresse all’epoca la sua tristezza per quell’incidente, sottolineando il dolore rappresentato dalla perdita di un figlio. Spiega che la mancanza di comunicazione da parte dell’ONCF su questo argomento è stata motivata dal rispetto dovuto al dolore della famiglia.

Per quanto riguarda i fatti, la fonte ha precisato che una scala mobile era stata messa fuori servizio a causa di una finestra rotta, con adeguata segnaletica e contrassegni che ne vietavano l’accesso. Sfortunatamente, il bambino ha preso la scala mobile insieme a suo padre, in circostanze improbabili, provocando questo tragico incidente. Agli investigatori sono state consegnate anche registrazioni che confermano queste informazioni.

-

PREV Emergenza climatica: le emissioni di “gas esilarante” stanno esplodendo in tutto il mondo, secondo uno studio
NEXT Stati Uniti | Status quo sui tassi alla Fed