Decifrare l’influenza illimitata di Taylor Swift

Decifrare l’influenza illimitata di Taylor Swift
Decifrare l’influenza illimitata di Taylor Swift
-

Che siate fan della cantante o meno, non potete perdervi la notizia che ha suscitato scalpore negli ultimi giorni: Taylor Swift sarà in tournée a Parigi fino al 12 maggio prima di recarsi a Lione il 2 e 3 giugno prossimi per una serie di date durante tutta l’estate in diverse grandi città europee. Pensi che sia tutto ciò di cui parliamo da un po’? È normale. Lo chiamiamo il fenomeno degli “Swifties”. Non capisci niente di questa mania generale per la pop star? Lo spiegheremo!

Nel video decidiamo come Taylor Swift ha messo il mondo ai suoi piedi:

Tutto è iniziato nel 2006, quando la cantante aveva solo 16 anni, ha pubblicato il suo primo album. All’epoca pubblicava musica di genere country, e molto presto trovò il suo pubblico: negli Stati Uniti raggiunse il quinto posto nella Bilboard 200, la classifica settimanale della rivista Bilboard, che classifica i 200 album più venduti del gli Stati Uniti. Solo tre anni dopo, nel 2009, la cantante ha ricevuto il suo primo premio agli MTV Video Music Awards per la sua canzone “You share to me”. L’inizio di una folgorante storia di successo, anche se all’epoca ricordiamo soprattutto il suo momento di imbarazzo nei confronti di Kanye West, irritato nel vedere che questo premio non era stato assegnato a Beyoncé. Da allora, come sappiamo, il conflitto KanTay ha animato discussioni e dibattiti. Nel 2008, il suo secondo album Fearless ha fatto esplodere la sua popolarità con 3 milioni di copie vendute, è stato il disco più venduto negli Stati Uniti. Nel 2012, ha compiuto una svolta a 360° lasciando il country per dedicarsi al pop, in particolare con la sua hit Shake it Off.

Nel 2014, Taylor Swift ha fatto nuovamente notizia lasciando Spotify, spiegando che gli artisti meritano un riconoscimento e una remunerazione migliori per il loro lavoro. È stato solo nel 2018 che ci siamo resi conto per la prima volta del suo potere di influenza globale: in un lungo post su Instagram, la cantante ha incoraggiato le persone a votare e a scegliere con attenzione per chi votare. Dice di essere stata a lungo riluttante a esprimere la sua opinione sulla politica, ma questa volta si è impegnata a sostenere i diritti delle donne e quelli della comunità LGBT. Nel 2020 invita i cittadini a votare per il candidato Joe Biden alle elezioni presidenziali americane. Nel 2023 diventa miliardaria e viene eletta dalla rivista Time persona dell’anno.

Taylor Swift, in alcune cifre chiave:

La più grande pop star del 21° secolo?

Se è soprattutto la figlia prediletta dell’America, è riuscita a conquistare il mondo intero, diventando un vero e proprio fenomeno, influenzando il mondo culturale ma anche economico e politico. Dietro il suo immenso successo e questa influenza quasi illimitata, troviamo una comunità di fan che gli è stata fedele fin dai suoi esordi. Taylor Swift è infatti riuscita a creare un forte legame con i suoi fan. Ha saputo sedurre le folle grazie a un mix di marketing ormai consolidato e vicinanza con i suoi fan. Taylor Swift è una delle rare artiste pop a scrivere i propri testi, il che conferisce una dimensione personale alle sue canzoni. Ogni nuovo album corrisponde a una nuova fase della sua vita. Una risorsa non trascurabile per i suoi fan che hanno poi l’impressione di conoscerla a memoria e di seguire il suo percorso. La maggior parte dei follower di Taylors Swift sono cresciuti con la sua musica ed erano giovani adolescenti negli anni 2010. A quel tempo, i gruppi su Facebook erano essenziali e attorno all’artista si era creata una vera e propria comunità. Era l’inizio degli Swifties. Oggi se ne contano a milioni e basta aprire piattaforme come TikTok per comprendere la portata di questo fenomeno e il suo status quasi di guru.

Gli “Swifties” hanno anche portato l’ultimo album del cantante in cima alle classifiche di vendita. È diventata anche la prima artista nella storia a occupare contemporaneamente i primi 14 posti nella classifica Hot100 della rivista Billboard. L’Università di Harvard offrirà anche corsi sulle canzoni e sul mondo del cantante. A Londra, il pub The Black Dog è diventato addirittura un luogo di pellegrinaggio per i suoi fan perché lei rivela in una delle sue canzoni di aver vissuto lì con il suo ex fidanzato. Il successo di Taylor Swift si ripercuote anche sul turismo mondiale, come vi abbiamo spiegato in un precedente articolo e ora è proprio in occasione delle elezioni presidenziali americane che potrebbe far pendere l’ago della bilancia. Sicuramente un’artista che non ha finito di far parlare di sé.

Non perdere nessuna notizia sullo stile di vita sosoir.lesoir.be e iscriviti subito alle nostre newsletter tematiche cliccando qui.

-

PREV “Il cantante mascherato” 2024 – Il grande finale: Der Kampf der letzten drei Masken
NEXT Ciclismo. Tre corridori da seguire questo lunedì nel Prix de Pentecost a Pierrefitte