cosa dicono i primi elementi sulla morte di Gregory Sapet?

cosa dicono i primi elementi sulla morte di Gregory Sapet?
cosa dicono i primi elementi sulla morte di Gregory Sapet?
-

Nudo e gravemente aggredito… Quando dei passanti scoprirono il corpo di Grégory Sapet, sull’altopiano di Chenôve, lo diedero per morto. Nella posizione fetale, il suo viso è gonfio e sfigurato. Privo di sensi, il 22enne è stato messo in coma per tre.

Questo lunedì, 6 maggio, è morto a causa delle ferite riportate, ma la procura di Digione ha rifiutato di commentare la vicenda fino a mercoledì mattina. Il pubblico ministero Olivier Caracotch dichiara in un comunicato stampa: “Nelle vicinanze sono stati trovati capi di abbigliamento parzialmente bruciati.”

“Non era uno spacciatore”

Martedì scorso, l’autopsia ha rivelato che Grégory Sapet è morto in seguito “Grave trauma cranico, di inequivocabile origine criminale. Sul suo volto si notavano infatti numerose tracce di colpi”. Da quel momento in poi, l’indagine su un omicidio organizzato è stata affidata alla divisione criminale della Côte-d’or DPN.

Quanto a Grégory Sapet, originario di Alès nel Gard, era conosciuto dalla polizia. Suo fratello Alexandre indica ai nostri colleghi di Buon pubblico “che aveva avuto preoccupazioni riguardo alla violenza”Ma “non era uno spacciatore.” Aggiunge che la vittima si trovava a Digione “vedere un amico che apparentemente gli doveva dei soldi, lo aveva aiutato.” Il giovane ha la sua teoria su come si è svolto il dramma: “Non conosceva nessuno a Digione, penso che sia successo tutto via rete, un brutto incontro”.

-

PREV Morte dell’imprenditore Hilaire Journault
NEXT cosa sappiamo dell’attacco israeliano che ha provocato decine di morti a Rafah