“Chiediamo il rilascio immediato e il rimpatrio di Jacques Paris e Cécile Kohler, ostaggi in Iran”

“Chiediamo il rilascio immediato e il rimpatrio di Jacques Paris e Cécile Kohler, ostaggi in Iran”
“Chiediamo il rilascio immediato e il rimpatrio di Jacques Paris e Cécile Kohler, ostaggi in Iran”
-

FIGAROVOX/TRIBUNA – Sedici accademici e matematici, tra cui la medaglia Fields Cédric Villani, firmano un testo per il rilascio di Jacques Paris, un insegnante di matematica in pensione, imprigionato in Iran con la sua compagna, Cécile Kohler, con l’accusa di spionaggio.

Il nostro collega Jacques Paris*, insegnante di matematica in pensione, e la sua compagna Cécile Kohler si trovano nelle segrete iraniane da 2 anni. Sono stati arrestati dalle autorità della Repubblica Islamica dell’Iran il 7 maggio 2022 dopo due settimane di turismo nel Paese.

Le informazioni che filtrano da Evin, la prigione dei mullah, sono scarse. Ma il diritto internazionale sembra essere violato su molti punti:

  • “Confessioni” inscenate, contro le quali ha protestato la diplomazia francese;
  • Visite consolari alla spicciolata (tre ad oggi);
  • Il rifiuto notificato alle autorità e agli avvocati francesi di accedere al fascicolo legale, se esistente;
  • Condizioni di detenzione degradanti: 5 detenuti in 9 m², che dormono e mangiano sul pavimento;
  • Detenzione che prosegue in un’unità di massima sicurezza dopo l’isolamento completo per diversi mesi dopo l’arresto;
  • Rare chiamate ai familiari (undici finora, e talvolta della durata di soli 5 minuti);
  • I libri spediti che non arrivano quasi mai (solo cinque ad oggi) ed il denaro appena di più (20 dollari ad oggi il doppio);
  • E soprattutto, l’impossibilità di sapere perché Jacques Paris e Cécile Kohler sono stati arrestati, di cosa sono accusati, se addirittura si è svolto un processo.

Tutto ciò viola in particolare gli articoli 9, 10 e 14 del Patto internazionale sui diritti civili e politici nonché gran parte dell’insieme dei principi per la protezione di tutte le persone sottoposte a qualsiasi forma di detenzione o reclusione.

Il regime quindi ignora i suoi obblighi ai sensi del diritto internazionale. Compromette anche l’integrazione della scienza iraniana nella scienza globale. Perché il messaggio inviato agli stranieri sembra essere: “Non venite, non correte il rischio di arresti arbitrari”. Lo sentiamo. Rimpiangeremo la fine delle collaborazioni con un Paese di grande tradizione matematica. Sono compromessi da queste detenzioni. Ma oltre allo spreco scientifico, c’è il pericolo umano.

Perché ciò che ci motiva nel firmare questa piattaforma non è solo lo stupore di fronte ad accuse inventate; non solo il sentimento di ingiustizia di fronte alle ripetute violazioni della legge; non solo la sfiducia che d’ora in poi ci ispirerà la Repubblica islamica dell’Iran. Ora c’è preoccupazione per la salute fisica e psicologica di Cécile Kohler e Jacques Paris. Vittime di trattamenti degradanti per due anni, quanto ancora potranno resistere? Stanno ancora resistendo?

Chiediamo il rilascio immediato e il rimpatrio di Jacques Paris e Cécile Kohler; e chiediamo alla diplomazia francese di fare tutto il possibile a tal fine.


*Jacques Paris è stato studente al liceo Clemenceau di Nantes dalla seconda elementare alla classe speciale di matematica, prima di proseguire gli studi di matematica all’Università di Nantes. Agrégé, insegnò matematica nelle classi secondarie del liceo dove aveva studiato. Ha inoltre svolto attività di formazione in classi preparatorie per importanti scuole scientifiche, agronomiche e commerciali. Ha così contribuito alla formazione di numerosi studenti in matematica che a loro volta insegnano oggi nelle scuole superiori o all’università. Insegnante apprezzato e collega stimato, Jacques è andato in pensione nel 2018. Ha voluto condividere il suo amore per i viaggi e per l’Iran, che aveva scoperto nel 2009, con la sua compagna Cécile Kohler.

Jean-François Beaux, presidente dell’UPA (Unione dei docenti delle classi preparatorie delle grandi scuole agronomiche, biologiche, geologiche e veterinarie), a nome dell’UPA.

Michel Broué, professore emerito all’Università Paris Cité, Institut universitaire de France.

Denis Choimet, presidente dell’UPS (Unione degli insegnanti delle classi di preparazione scientifica), a nome dell’UPS.

Vincent Colin, professore all’Università di Nantes, direttore del laboratorio di matematica Jean Leray di Nantes, Institut universitaire de France.

Adrien Deloro, docente all’Università della Sorbona.

Fabien Durand, professore all’Università della Piccardia Jules Verne, presidente della SMF (Società matematica francese), a nome della SMF.

Frédéric Hérau, professore all’Università di Nantes, direttore del dipartimento di matematica della facoltà di Scienze e Tecnologia.

Marie-Brigitte Huet, insegnante di tedesco in pensione del liceo Clemenceau di Nantes, a nome del Comitato di Amici e Colleghi di Jacques Paris.

Luc Illusie, professore di matematica in pensione all’Università Paris-Saclay, ex studente del liceo Clemenceau di Nantes.

Alain Joyeux, presidente dell’APHEC (Associazione degli insegnanti delle classi preparatorie economiche e commerciali), a nome dell’APHEC.

Jean-Louis Liters, insegnante di matematica in pensione del liceo Clemenceau di Nantes e co-conduttore del Comitato di amici e colleghi di Jacques Paris.

Anne Philippe, professoressa all’Università di Nantes, presidente della SFdS (Società francese di statistica), per conto della SFdS.

François Pilet, preside del liceo Clemenceau di Nantes all’epoca dell’attività didattica di Jacques Paris.

Claire Piolti-Lamorthe, presidente dell’APMEP (Associazione degli insegnanti di matematica della pubblica istruzione), per conto dell’APMEP.

Pierre Teissier, docente di epistemologia, storia della scienza e della tecnologia, direttore del centro François Viète a Nantes, per conto del centro François Viète (Università di Nantes e Università della Bretagna Occidentale).

Cédric Villani, professore all’IHES (Istituto di Studi Scientifici Avanzati) e all’Università Claude Bernard Lyon 1, medaglia Fields 2010.

-

PREV La squadra di Donald Trump minaccia una causa per diffamazione
NEXT Pioggia, violenti temporali e rischio inondazioni: ecco le regioni che si prevede saranno più colpite questo martedì