All’inizio di Euro 2024, la questione sicurezza riguarda la Germania – rts.ch

All’inizio di Euro 2024, la questione sicurezza riguarda la Germania – rts.ch
All’inizio di Euro 2024, la questione sicurezza riguarda la Germania – rts.ch
-

In un clima geopolitico teso, la sicurezza è al centro delle preoccupazioni degli organizzatori di Euro 2024 che inizierà venerdì. Per coordinare le misure di sicurezza, esperti di ciascun paese qualificato supporteranno le autorità tedesche.

A partire da venerdì, con la partita inaugurale tra Germania e Scozia, si giocheranno 51 partite in dieci diversi stadi fino alla finale di Berlino il 14 luglio. Oltre ai 2,7 milioni di possessori di biglietti, la Germania si prepara ad accogliere fino a 12 milioni di persone nelle fan zone. Monaco prevede di ricevere 100.000 tifosi scozzesi, anche se per loro sono disponibili solo 20.000 biglietti.

Per garantire la loro sicurezza, il paese ospitante ha messo in atto un sistema senza precedenti. Non meno di 22.000 persone saranno mobilitate ogni giorno per garantire la sicurezza.

Esperti di ciascun paese qualificato supporteranno le autorità tedesche, Europol e UEFA nel monitorare e coordinare tutte le misure di sicurezza da un’enorme sala conferenze di 500 m2, dotata di 129 computer e un gigantesco schermo di 40 m2 presso il centro di cooperazione (IPCC) a Neuss (. ovest).

Controllo delle frontiere

Nei dieci stadi saranno schierati tra gli 800 e i 1.300 agenti delle forze dell’ordine. Durante il torneo tutti i confini della Germania saranno controllati e sulle linee ferroviarie saranno intensificati i pattugliamenti congiunti tra gendarmi francesi e polizia federale tedesca.

“Presteremo particolare attenzione ai tifosi provenienti dai Paesi Bassi o dall’Inghilterra, ma la nostra sorveglianza non si limiterà a questo. Vigileremo anche sui grandi assembramenti e ovviamente sulla piccola criminalità”, ha dichiarato giovedì Benjamin Jendro, portavoce della polizia. sindacale a Berlino, alle 19:30 della RTS.

Tre potenziali bersagli

Nel contesto della guerra a Gaza, Johannes Saal, esperto di sicurezza dell’Università di Lucerna, considera la situazione della sicurezza “molto tesa.

Per quanto riguarda il rischio di attentati, la minaccia, sebbene diffusa, rimane non meno significativa. Il gruppo terroristico islamico Khorasan, affiliato ad Al-Qaeda, ha identificato tre città europee come potenziali obiettivi.

“Questo è anche il motivo per cui nelle ultime settimane in Germania sono stati arrestati così tanti presunti jihadisti. Lo Stato islamico ha tutto l’interesse a pianificare attacchi su larga scala, ma anche a motivare individui isolati ad agire”, analizza Hans-Jakob Schindler, esperto di terrorismo e esperto di terrorismo. direttore dei progetti anti-estremismo CEP.

Inoltre, secondo il capo della polizia di Berlino, Barbara Slowik, da diversi anni il Paese si trova ad affrontare “una grave minaccia astratta”, ma non vi è alcuna indicazione concreta di un attacco. Tuttavia, tutte le minacce vengono “prese sul serio e verificate con i partner internazionali”, ha aggiunto.

>> Ascoltate anche i dettagli del giornalista sportivo Joël Robert di Monaco:

Misure di sicurezza eccezionali in Germania per gli Europei / Forum / 3 min. / ieri alle 18:00

Soggetto televisivo: Anne Mailliet

Adattamento web: agenzie/Miroslav Mares

-

PREV il clan Coman risponde alle voci di un ritiro internazionale!
NEXT Griezmann, denunciato uno scandalo in Spagna!