RAF: Rodez sta già iniziando a lavorare sulla nuova stagione dopo la sua eliminazione nei play-off promozione

RAF: Rodez sta già iniziando a lavorare sulla nuova stagione dopo la sua eliminazione nei play-off promozione
RAF: Rodez sta già iniziando a lavorare sulla nuova stagione dopo la sua eliminazione nei play-off promozione
-

l’essenziale
Il Rodez AF inizierà presto il suo sesto anno in L2 sull’onda di un campionato che lo ha appena visto finire quarto e battuto nella finale play-off dal Saint-Étienne 2-0, venerdì 24 maggio, a Geoffroy-Guichard.

“Abbiamo avuto una stagione favolosa”, spiega il presidente ruteno Pierre-Olivier Murat. L’eliminazione nella finale degli spareggi a Saint-Étienne non può rovinare la sensazione generale di aver amato questa squadra dell’Aveyron durante una stagione di Ligue 2 che l’ha portata al quarto posto con un record di 60 punti. Oggi gli abbonamenti per il prossimo campionato sono operativi al massimo.

Leggi anche:
RAF: Rodez, eliminato a Saint-Étienne, non passerà alla Ligue 1

Nell’Aveyron, e anche oltre, la RAF si è guadagnata la reputazione di squadra vivace “che fa piacere quando vieni a vederla”.

Fine dei lavori a Paul-Lignon

Sono quasi terminati i lavori di riabilitazione dello stadio Paul-Lignon per portare l’arena Rouergate a 6.500 posti il ​​prossimo gennaio. Prima di ciò, la consegna della tribuna sarà avvenuta nel luglio 2024 con gli spogliatoi al piano interrato e nuovi spazi sociali ai piani superiori. Una svolta nella vita del club poiché, durante le sue prime 5 stagioni in Ligue 2, la RAF non ha mai avuto uno stadio operativo a sua disposizione. “La nostra leva d’azione per essere più efficienti dal punto di vista economico passa attraverso l’utilizzo di uno stadio moderno che ci fornirà nuove risorse”, ha sempre sottolineato Pierre-Olivier Murat.

Leggi anche:
RAF: “Sono passato dal giocare in N3 a giocare due volte al Geoffroy-Guichard” apprezza Ewen Jaouen, il giovane portiere di Rodez

La prossima stagione gli darà questo strumento. Tuttavia, con un budget vicino ai 9 milioni di euro, il Rodez AF dipende, come tutti i club professionistici, dai diritti televisivi. Ecco, è tutto sfocato. “Non sappiamo come stabilire un budget perché non abbiamo la cifra per i diritti televisivi su cui contiamo…”

Mantieni lo stesso stile di gioco

Va ricordato che l’allenatore Didier Santini rinnoverà il suo sistema di gioco di transizione offensiva l’anno prossimo. Questa è la base per il reclutamento che avverrà nelle prossime settimane. Lì, l’unità di reclutamento è attiva tutto l’anno per scovare pepite come Haag, Taïbi o i prestiti di Sylla, Hountondji e Arconte.

Leggi anche:
VIDEO. Vittoria della RAF: la gioia dei sostenitori ruteni

La filosofia di gioco di Didier Santini è la certezza di rivedere un modo di giocare attraente anche l’anno prossimo. Per quanto riguarda le partenze, i ritorni nei club di origine si registrano per Hountondji (Caen), Arconte (Brest), Sylla (Lorient), Jaouen (Reims). Il difensore Raux-Yao ha firmato per il Rapid Vienna. Poi potranno partire i giocatori sotto contratto, “per i quali non possiamo rifiutare l’offerta”.

Leggi anche:
RIGIOCARE. Rodez-Paris FC agli spareggi di Ligue 2: la RAF si qualifica dopo una serie di calci di rigore davvero pazzeschi! Rivivi la partita

Pensiamo all’attaccante Corredor, oggetto di diverse richieste così come ai centrocampisti Haag e Taïbi… In scadenza di contratto anche Depres, Danger, Younoussa, Rajot, Park. E come ha analizzato recentemente Pierre-Olivier Murat “ci saranno partenze. Per trattenere tutti, avremmo dovuto accedere alla Ligue 1”.

-

NEXT Memorial Cup: Owen Beck e gli Spirit si dirigono verso la finale, dominando Moose Jaw 7 a 1