NBA: Nikola Jokic ha vinto per la terza volta il Michael Jordan Trophy

NBA: Nikola Jokic ha vinto per la terza volta il Michael Jordan Trophy
NBA: Nikola Jokic ha vinto per la terza volta il Michael Jordan Trophy
-

Mercoledì Nikola Jokic ha vinto il Michael Jordan Trophy, assegnato al giocatore più prezioso della NBA, per la terza volta nella sua carriera.

Gli altri finalisti sono stati Luka Doncic e il canadese Shai Gilgeous-Alexander.

Il sondaggio è stato largamente dominato da Jokic con 79 voti al primo posto rispetto ai 15 della SGA al secondo posto. Luka Doncic ha ricevuto un solo voto per il primo passo.

Jokic, che in precedenza si era guadagnato l’onore nel 2019 e nel 2020, diventa il nono giocatore con almeno tre premi MVP, unendosi a Kareem Abdul-Jabbar (sei), Jordan e Bill Russell (cinque), Wilt Chamberlain e LeBron James (quattro), come così come Moses Malone, Larry Bird e Magic Johnson (tre).

Nella sua nona stagione in campionato, il rappresentante dei Denver Nuggets ha segnato una media di 26,4 punti, 12,4 rimbalzi e 9,0 assist a partita, tutte statistiche che gli hanno fatto guadagnare un posto nella top 10 di queste categorie di campionati. Ha realizzato 25 triple ed è diventato il secondo giocatore nella storia ad avere almeno 2.000 punti, 900 rimbalzi e 600 assist in una stagione.

Subito dopo l’annuncio del vincitore, ex star della NBA e analista di rete TNTShaquille O’Neal si è preso cura di congratularsi con Jokic, ma poi ha condiviso che secondo lui sarebbe stato il rappresentante dei Maple Leaf a dover ereditare il titolo.

“Mi congratulo con te Joker, sei il miglior centro del campionato”, ha esordito. Se guardo i diversi criteri, anche alcuni dei miei criteri, sento che Shai Gilgeous-Alexander se lo sarebbe meritato. »

“Sono stato spesso il numero 2”, ha detto, ricordando i suoi anni, “quindi il fatto che dovrà ricominciare tutto da capo l’anno prossimo, so che deve essere straziante per lui. Speriamo che possa usare quella motivazione per vincere un campionato. »

Jokic era in onda pochi istanti dopo alle TNT per commentare questo onore.

“Devo parlare dei miei compagni di squadra, perché senza di loro sarebbe impossibile”, ha detto con umiltà. Ci sono anche gli allenatori e tutta l’organizzazione. Non potrei riuscire in tutto quello che faccio senza di loro. »

SGA è stato finalista per Most Improved Player lo scorso anno e ha fatto un altro grande salto in questa stagione. Ha portato i Thunder al primo posto nella Western Conference, dove pochi lo aspettavano. È riuscito a mantenere una media impressionante di 30,1 punti in questa stagione.

Doncic ha guidato il campionato con 33,9 punti a partita in questa stagione. Ha anche contribuito con 9,2 rimbalzi e 9,8 assist a partita.

Questo è il sesto anno consecutivo che un giocatore non americano non viene nominato MVP.

Il giocatore più prezioso dell’anno scorso è stato Joel Embiid dei Philadelphia 76ers.

Il sondaggio è condotto tra giornalisti e commentatori che coprono la lega.

-

PREV Keith Richards ammette di non ascoltare mai il rock
NEXT Nikola Jokic vince il suo terzo titolo di MVP NBA