Zamalek contesta la nomina degli arbitri tunisini contro la RSB

Zamalek contesta la nomina degli arbitri tunisini contro la RSB
Zamalek contesta la nomina degli arbitri tunisini contro la RSB
-

Una nuova polemica prima del tempo? In una lettera indirizzata alla Confederazione del calcio africano (CAF), Zamalek ha espresso la sua opposizione alla scelta di alcuni arbitri di arbitrare la finale della Coppa CAF contro il Renaissance Sportive de Berkane.

L’arbitraggio sta già colpendo nel segno, ben prima che l’incontro abbia luogo. In un comunicato stampa, il club egiziano ha annunciato di aver inviato una lettera alla CAF in cui esprimeva il proprio disaccordo in seguito alla nomina degli arbitri tunisini per la tecnologia VAR durante la finale della competizione, prevista per domenica prossima, 12 maggio.

Zamalek ha criticato fortemente la presenza degli arbitri tunisini per gestire il VAR, sostenendo un conflitto di interessi, dal momento che anche l’allenatore della RSB Mouine Chaabani è di nazionalità tunisina.

“La direzione di Zamalek ha inviato un’obiezione ufficiale alla CAF in merito alla nomina degli arbitri con tecnologia VAR, sia come arbitri principali che come parte del team con tecnologia VAR, nelle due partite contro il Renaissance di Berkane »si legge nel comunicato stampa.

“L’obiezione del club Zamalek includeva la necessità che la CAF rivedesse la scelta degli arbitri per la tecnologia VAR nelle partite in casa e in trasferta, al fine di eliminare ogni sospetto sugli arbitri tunisini”continua la stessa fonte.

E per aggiungere: “Il club Zamalek conferma di aver sempre elogiato l’integrità dell’arbitraggio africano, che è partner attivo nel successo dei tornei organizzati dalla CAF, e apprezza il suo ruolo essenziale nel piano di sviluppo del calcio in Africa”.

Il comitato arbitrale della CAF, infatti, ha nominato il keniano Peter Waweru Kamaku arbitro centrale per l’andata a Berkane. Sarà assistito dai suoi connazionali Gilbert Cheruiyot e Stephen Elezar Onyango. Il quarto arbitro sarà il burandese Pacific Ndabihawenimana.

Per quanto riguarda la gara di ritorno al Cairo, sarà arbitrata dall’arbitro senegalese Issa Sy che sarà assistito dai connazionali Gabriel Camara e Nouha Bangoura, mentre il quarto arbitro sarà il somalo Abdulkadir Artan. Al VAR sarà presente Pierre Atcho, del Gabon, coadiuvato da Maria Rivet delle Mauritius e Khalil Hassani della Tunisia.

-

PREV Telefoni, scarpe da ginnastica, carte bancarie… A Tolosa, giovani calciatori vengono derubati durante la partita: 6mila euro di danni
NEXT Il forte messaggio di Dugarry sul PSG e Luis Enrique!