Cerimonia di premiazione dei tornei della 1a edizione del Morocco Gaming Expo 2024

Cerimonia di premiazione dei tornei della 1a edizione del Morocco Gaming Expo 2024
Cerimonia di premiazione dei tornei della 1a edizione del Morocco Gaming Expo 2024
-

Domenica 26 maggio 2024 alle 21:52

Rabat – Si è tenuta domenica a Rabat, a margine della chiusura della fiera, la cerimonia di premiazione dei tornei della prima edizione del Morocco Gaming Expo 2024, celebrando le squadre vincitrici delle competizioni di videogiochi.

La cerimonia, tenutasi alla presenza del Segretario Generale del Dipartimento della Comunicazione del Ministero della Gioventù, della Cultura e della Comunicazione, Abdelaziz El Bouzdaini, dello sviluppatore giapponese Takaya Imamura, ospite d’onore dello spettacolo, e di numerosi attori dell’industria dei giochi , si è svolto in un’atmosfera entusiasta, riflettendo la passione di gran parte dei giovani marocchini per i videogiochi come PUBG Mobile, League of Legends ed EA FC 24.

Nel torneo PUBG Mobile, il team Cryptics ha vinto il primo posto, seguito dal team 1 Bullet, che è arrivato secondo, e dal team “Ocean on fire” al terzo posto.

Per il torneo di League of Legends, il team VOID WALKERS si è classificato al primo posto, mentre Watched Noobs ha concluso al secondo posto.

Per quanto riguarda il torneo EA FC 24, Nizar “TRG XÉNON” ha trionfato in prima posizione, seguito da Adam “MDJS Hatake”, mentre il giocatore “Fakhr Alarab” è arrivato terzo.

In una dichiarazione al MAP, la direttrice del Morocco Gaming Expo, Nisrine Souissi, ha sottolineato che i tornei sono stati organizzati a margine dello spettacolo per “dimostrare ai visitatori e agli investitori stranieri la presenza di una vera comunità di giocatori in Marocco”.

“Questa piattaforma è stata un grande successo, grazie all’architettura dell’Arena, alla qualità dei giocatori e all’organizzazione dell’evento”, ha affermato la Souissi, aggiungendo che di conseguenza, il Ministero della Gioventù, della Cultura e della Comunicazione “pianifica di ampliare l’Atlas Arena per la prossima edizione”, per consentire a un maggior numero di visitatori di godere di questo spettacolo.

Ha anche spiegato che il Morocco Gaming Expo, che comprende quattro piattaforme, ha accolto 70 espositori marocchini nella piattaforma espositiva e una cinquantina di relatori internazionali ed esperti del settore dei giochi nella piattaforma della conferenza.

Organizzata sotto l’Alto Patronato di Sua Maestà il Re Mohammed VI, la mostra ha costituito una piattaforma per le aziende e le startup marocchine, offrendo loro l’opportunità di incontrare attori internazionali nel settore dei giochi e stabilire partnership su scala nazionale e internazionale. È stata anche un’opportunità per giovani imprenditori appassionati di rafforzare i legami con i diversi attori della catena del valore di questo settore, promuovendo al contempo iniziative di creazione di imprese in questo settore.

La fiera, che si è tenuta dal 24 al 26 maggio, ha offerto seminari, tavole rotonde e sessioni di formazione guidate da esperti di alto livello. I temi trattati includevano “Rabat Gaming City”, “L’industria dei videogiochi – Tendenze e prospettive”, “I videogiochi nell’industria dell’intrattenimento: un nuovo paradigma” o anche “Costruire un ecosistema di videogiochi: le chiavi del successo”.

-

PREV “Il taping orale non è una buona idea”
NEXT Autismo: decifrare i segni per rilevare il disturbo