Al Mondial La Marseillaise di bocce, protesta contro l’aggressione di un arbitro

Al Mondial La Marseillaise di bocce, protesta contro l’aggressione di un arbitro
Al Mondial La Marseillaise di bocce, protesta contro l’aggressione di un arbitro
-

Niente arbitri, questo lunedì mattina, sui campi da bocce del campionato di bocce marsigliese 2024: un segno di protesta dopo l’aggressione di domenica a uno di loro. Al termine di una partita, questa donna, per la quale quest’anno è la 18esima edizione di questo torneo, si è trovata violentemente attaccata da una squadra composta da giocatori senza licenza. Mentre lei assegnava il 13esimo punto di un incontro, che è il segnale di vittoria per la squadra vincitrice, i perdenti si sono manifestati prima ad alta voce, poi con maggiore violenza, fino a minacciare di morte e intimidazioni fisiche, radunando altre persone per contrastarla. fuori.

Il campo da bocce, “riflesso della società attuale”

Si è trattato dell’intervento di un giocatore della squadra vincitrice, un poliziotto in borghese che ha filmato la scena con il cellulare, evitando per un pelo che la cosa gli sfuggisse di mano. Gli organizzatori hanno poi inviato rinforzi arbitri e agenti di sicurezza per riportare la calma. Patrick Grignon, presidente nazionale degli arbitri di bocce, spiega questa ondata di violenza: “La bocce è solo uno specchio della società attuale, che è una società caotica, dove molti non riescono più a rispettare le regole, come sui campi di calcio.Per fermare questo fenomeno, ha deciso di ritirare per una mattina i suoi arbitri dalla competizione, mentre la federazione nazionale ha annunciato che sporgerà denuncia contro questi giocatori, già allontanati dalla competizione.

“Sono delinquenti”

Per Patrick Grignon è necessario anche, nella società, saper rispettare le regole e lo spirito sportivo: “Non possiamo chiamarli atleti, ma sono delinquenti. Per me questi tipi di individui non hanno posto nel campo delle bocce”.

L’arbitro aggredito è rimasto ovviamente scioccato, ma ha insistito per tornare in campo lunedì pomeriggio, per non penalizzare il resto dei giocatori: più di 4mila quest’anno, e quasi tutti hanno rispettato le regole Secondo l’organizzazione, questo tipo di incidenti rimane del tutto eccezionale in questo incontro, dove il resto degli incontri si sono svolti senza intoppi.

-

PREV Il Partito Verde canadese farà un annuncio “importante” riguardo alla sua leadership
NEXT la conferenza stampa “Progetto club e nuova visione” di Alain Roumegoux, Jean Jacques Veyrac e Pierre Roussel. – Il #MagSport