RISERVATO DI “BES BI LE JOUR” DI QUESTO LUNEDI 24 GIUGNO 2024

RISERVATO DI “BES BI LE JOUR” DI QUESTO LUNEDI 24 GIUGNO 2024
RISERVATO DI “BES BI LE JOUR” DI QUESTO LUNEDI 24 GIUGNO 2024
-

Baadoolo – Fine del periodo grasso
È tempo di ambizioni. Amadou Ba annuncia una “Nuova responsabilità”. Si tratta quindi di assumersi la responsabilità di questa lunga lista di candidati sconfitti a marzo. A poco a poco, gli uccelli (ri)fanno i loro nidi. In ogni caso, con l’avvicinarsi delle elezioni e il moltiplicarsi degli errori politici, le ambizioni fioriranno. Alcuni staranno in piedi da soli. Nel frattempo, le altre opposizioni esitano a porre fine al grossissimo indulto di Diomaye e Sonko.

Furto con scasso a Medina Baye Ucciso uno degli aggressori, ferito un agente di polizia
Un punto di consegna di Wave è stato derubato nella città di Baye Niass, situata a Medina Baye, nella notte tra sabato 22 giugno e domenica 23 giugno 2024, secondo le informazioni di Barham Universel Media. Persone non identificate hanno fatto irruzione nell’attività, dopo aver inizialmente rubato un veicolo. Sul posto, però, hanno dovuto affrontare giovani del quartiere ma anche elementi della polizia che stavano facendo il giro. Dopo accesi scontri, due di loro sono caduti nelle mani dei segugi e un agente di polizia è rimasto ferito. Anche quest’ultimo è stato evacuato all’ospedale regionale El Hadji Ibrahima Niass di Kaolack. Va inoltre segnalato che uno degli aggressori feriti durante gli scambi è morto in ospedale per le ferite riportate, mentre il secondo delinquente è nelle mani degli investigatori della stazione centrale di polizia di Kaolack. Gli altri componenti della banda in fuga sono ricercati dalla polizia.

Risposta al calo del prezzo del pane I mugnai sospendono la produzione di farina
La riduzione del prezzo del pane, che dovrebbe entrare in vigore questo lunedì, rischia di essere compromessa. I mugnai hanno infatti deciso di sospendere la produzione di farina, si legge in un comunicato ripreso da Seneweb. Una reazione alla decisione del Consiglio nazionale dei consumatori del 21 giugno 2024 di ridurre il prezzo della farina da forno da 19.200 a 15.200 franchi CFA. L’Associazione dei Mulini Industriali del Senegal informa che questo stop provvisorio è motivato dal continuo aumento dei costi del grano e dalla “mancanza” di chiarezza sui termini della compensazione finanziaria. Denuncia una pressione insostenibile sulla loro sostenibilità economica e chiede una risposta urgente da parte delle autorità per evitare una crisi nel settore.

Elezioni legislative in Francia – Samira Djouadi in campagna elettorale a Dakar
I francesi si recheranno alle urne il 30 giugno per il primo turno delle elezioni legislative. E si tratta di un’elezione decisiva, soprattutto perché l’estrema destra potrebbe controllare l’Assemblea nazionale. È in questo contesto che il candidato unico del Movimento Ensemble pour la République (maggioranza uscente) nella 9a circoscrizione elettorale, rappresentante dei francesi stabiliti nel Maghreb e nell’Africa occidentale, si è confrontato sabato con la stampa a Dakar, riferisce l’Aps. Samira Djouadi ha sottolineato la necessità di “rafforzare questa partnership tra Senegal e Francia affinché gli imprenditori possano fare affari a Dakar e in altre città in modo tranquillo”. Ha indicato che in Senegal, “a differenza di altri paesi del 9° distretto, il 60% dei francesi ha la doppia cittadinanza”. Alla presenza della sua vice Léa Diani, la signora Djouadj ha dichiarato: “Gli imprenditori sono venuti a stabilirsi (in Senegal) perché per loro il ritorno nel paese di origine dei loro genitori era molto importante. Vengono per fornire competenze e per fare co-costruzione con i senegalesi nati in Francia”.

Lettera ai media La famiglia di Me Sèye chiede la censura di Clédor Sène
È con le fattezze di un “assassino e ricattatore” che i membri della famiglia di Me Babacar Sèye, assassinato nel 1993, hanno dipinto l’attivista Clédor Sène per chiedere ai media di non invitarlo più sui set. “Vi scriviamo per esprimervi la nostra profonda preoccupazione e la nostra ferma obiezione riguardo alle continue apparizioni dell’individuo Clédor Sène, condannato per l’omicidio di nostro padre, l’ex vicepresidente del Consiglio costituzionale, il giudice Babacar Sèye, nei vostri programmi televisivi” , erano indignati. Come i familiari della vittima, gli autori della missiva affermano di trovare “profondamente inquietante che una persona condannata per un delitto così atroce venga invitata a parlare in televisione in qualità di esperto o influencer” per “riaprire vecchie ferite” nate dalla perdita di un amata. “Le frequenti apparizioni di Clédor Sène sulle vostre reti hanno un impatto angosciante sulla nostra famiglia. Ogni trasmissione serve come un doloroso ricordo della tragedia che abbiamo sopportato, esacerbando il nostro dolore e ostacolando il nostro processo di guarigione”, hanno firmato Gnagna Diouf Sèye e i suoi fratelli.

Il ritorno del covid ha confermato dal 20% al 60% dei casi positivi al coronavirus tra i pellegrini
È ufficiale ! Il Covid è riemerso e lui ha preso l’aereo. Il primario del servizio di controllo sanitario alle frontiere aeree dell’aeroporto internazionale Blaise Diagne (Aibd) ha comunicato domenica all’Aps che tra i pellegrini di ritorno dal santuario è stato diagnosticato un tasso variabile tra il 20% e il 60% di positività al coronavirus. luoghi dell’Islam a seconda dei voli. “Invito pertanto i pellegrini che partiranno da Djedah in Arabia Saudita ad indossare la mascherina prima di salire sui rispettivi aerei e a continuare ad indossarla, una volta arrivati ​​in Senegal, all’interno della comunità e a casa per evitare la diffusione della malattia in Senegal”, ha detto Charles Bernard Sagna. All’inizio della giornata, un medico della clinica Khadija di Zac Mbao, il dottor Alassane Tall, aveva informato sulla sua pagina del “ritorno del Covid in vigore”, precisando che “molti casi positivi sono stati rilevati nei campioni dei pellegrini senegalesi”. Al Ministero della Salute la cautela era ancora necessaria. Il dipartimento della Sanità si stupisce che a comunicare sia un medico al posto del ministero.

-

PREV Attenzione a questa truffa via email con i colori di EDF
NEXT Zakia Khattabi e Alain Maron: “David Leisterh dovrà dimostrare di non essere solo il burattino di Bouchez”