L’Olanda gioca in arancione e il motivo è molto lontano dallo sport

-


Tra le selezioni con i colori più emblematici del calcio mondiale, spicca l’Olanda, con la sua maglia arancione. Una scelta tutt’altro che casuale.

Ogni squadra nazionale si distingue per il colore della maglia. Spesso colori storici, che si ritrovano regolarmente sulle bandiere nazionali e che ne identificano le selezioni. Al punto che chiamiamo i giocatori con questo colore: i Blues della Francia, la Roja spagnola o l’Auriverde del Brasile.

Tra le squadre storicamente legate ad un colore troviamo in particolare l’Oranje dei Paesi Bassi. Un colore arancione, quindi, che ritroviamo nel calcio, ma anche in quasi tutti gli altri sport, e in altri aspetti della cultura olandese.

Questa storia d’amore tra Orange e i Paesi Bassi ha una dimensione storica. Risale al XVI secolo e all’arrivo al trono di Guglielmo I di Naussau, della casa… di Orange-Nassau. La famiglia Orange divenne poi la famiglia regnante in Olanda, e tale rimane anche oggi. Questa storica famiglia guiderà, nel corso delle generazioni, lo sviluppo del paese e integrerà pienamente la storia e la cultura olandese.

In riferimento a questa casa, i finalisti dei Mondiali 2010 indossano quindi una maglia arancione, che riunisce tifosi da tutto il Paese. Se sono così riconosciuti e così legati a questo colore è anche perché gli olandesi sono una nazione storica nel calcio mondiale. Al di là dell’epica Coppa del Mondo 2010, indossata da Wesley Sneijder e Robin Van Persie, l’Olanda ha molte leggende che hanno indossato la maglia arancione. In prima linea ovviamente il re Johan Cruyff, che ha portato il Barça e l’Ajax Amsterdam ai massimi livelli, senza però riuscire a vincere una competizione internazionale con la sua selezione. All’inizio degli anni ’90 fu Dennis Bergkamp a guidare gli Orange, senza ulteriori successi.

In occasione di Euro 2024, dal 15 giugno in Germania, l’Olanda sarà ancora una volta una squadra da tenere d’occhio. Guidata da una nuova generazione di talento, la squadra allenata da Ronald Koeman potrebbe sorprendere alcuni dei favoriti della competizione. L’allenatore olandese, anche lui ex giocatore e allenatore del FC Barcelona, ​​non nasconde le ambizioni della sua squadra per la prossima competizione: “L’obiettivo è vincere l’Euro, come tutto il mondo. Quando giochiamo un torneo, proviamo vincere. L’Olanda può essere forte. Per fare questo, la selezione avrà bisogno del sostegno dei suoi sostenitori che, sicuramente, saranno numerosi in Germania e coloreranno gli spalti di arancione.

-

PREV Presto la strada del Parco Industriale a Beauceville sarà asfaltata
NEXT Michael Jordan ha guidato questo sabato mattina sul kart Six-Fours-les-Plages