EXPRESSO La folle voce di un’alleanza tra il sindaco di Manduel e la RN

EXPRESSO La folle voce di un’alleanza tra il sindaco di Manduel e la RN
EXPRESSO La folle voce di un’alleanza tra il sindaco di Manduel e la RN
-

Mai un’elezione ha causato tanto caos quanto le elezioni legislative anticipate del 2024.

Conoscevamo Jean-Jacques Granat come giocatore. Forse non fino a quel punto… In queste elezioni legislative già confuse, il sindaco di Manduel ha aggiunto altra confusione. La settimana scorsa, dopo l’annuncio unilaterale del presidente del partito Les Républicains, Éric Ciotti, di allearsi con la RN, i manduellosi si sono fatti “mumuse”. Avrebbe diffuso la voce che avrebbe potuto correre con i colori del Raggruppamento Nazionale nella sesta circoscrizione elettorale del Gard.

Informazioni o intossicazione? Vicino al sindaco di Les Républicains de Nîmes, Jean-Paul Fournier – che ha condannato la decisione di Éric Ciotti – il funzionario eletto era stato messo da parte dopo che la destra di Nîmes aveva preso il controllo dell’Agglo nel 2020. ” Sentimentale » secondo chi gli è vicino, Jean-Jacques Granat ha preferito sostenere il suo amico, il sindaco di Saint-Gilles Eddy Valadier, piuttosto che un altro amico: Franck Proust. Sfortuna, è stato lui a vincere la presidenza di Nîmes Métropole.

Il tempo è passato. Gli animi si sono calmati. Tre anni fa, Franck Proust ha deciso di riconnettersi. Gli conferisce una delega in relazione alla futura zona di attività economica attorno alla stazione TGV Magna Porta, in parte situata nel suo comune. Al sindaco è bastato? Dopo la grande vittoria del RN alle elezioni europee, avrebbe avuto la tentazione di soccombere alle sirene accattivanti dell’estrema destra che gli offrivano la possibilità di diventare deputato?

Oggi Jean-Jacques Granat assicura ai suoi “amici” che si trattava di uno scherzo. Quindi, l’umorismo è una professione. Qual era il senso della sua battuta? Il problema del fumo è che si dà sempre per scontato che dietro ci sia un incendio… Nel frattempo, a fine giugno, il sindaco di Manduel sarà nominato vicepresidente di Sitom Sud Gard, in sostituzione dell’ex sindaco di Moulézan, Pierre Lucchini. Un titolo accompagnato da un compenso di 200€ mensili. Meno ben pagato di un vice…

-

PREV “L’affare Rosalind Franklin” ovvero come Elisabeth Bouchaud fa amare la scienza portandola a teatro
NEXT Concerto dell’Orchestra Nazionale dell’Ile-de-France