Jordan Bardella annuncia RN-LR “candidati comuni” in 70 circoscrizioni elettorali

Jordan Bardella annuncia RN-LR “candidati comuni” in 70 circoscrizioni elettorali
Jordan Bardella annuncia RN-LR “candidati comuni” in 70 circoscrizioni elettorali
-

Mentre una seconda carica politica convalida venerdì 14 giugno l’esclusione di Éric Ciotti dal partito Les Républicains dopo la sua alleanza con il Raggruppamento Nazionale (RN) per le elezioni legislative, diverse decine di disertori dovrebbero figurare tra i candidati dell’estrema destra coalizione.

Le nomine sono “in fase di finalizzazione”. Ospite di BFMTV-RMC questo venerdì 14 giugno, Jordan Bardella è tornato sull’accordo che definisce “storico” tra il suo partito, il Raggruppamento Nazionale, e il deposto presidente dei repubblicani Éric Ciotti.

Jordan Bardella ha annunciato che “in 70 collegi elettorali francesi ci sarà un candidato comune RN-LR”, compresi i deputati uscenti, in occasione delle elezioni legislative del 30 giugno e 7 luglio.

“Voglio costruire la maggioranza più ampia possibile per raddrizzare il Paese”, spiega il presidente della Rn.

Diversi i nomi menzionati

“Ci saranno intorno a Éric Ciotti circa 80 candidati della famiglia repubblicana. Sarà pubblicato questo fine settimana”, ha detto venerdì il vicepresidente della RN Sébastien Chenu a France 2. .

Tra i nomi, l’ex capo e consigliere regionale dell’Île-de-France sotto l’etichetta LR Babette de Rozières nonché “ex deputato del Rinascimento in Rhône-Alpes”.

Vengono citati anche altri esponenti repubblicani vicini a Éric Ciotti, come la deputata uscente Christelle D’Intorni, il presidente della gioventù LR Guilhem Carayon o anche il deputato Meyer Habib.

Eric Ciotti si aggrappa alla presidenza

Un secondo ufficio politico ha convalidato questo venerdì l’esclusione di Éric Ciotti dal partito Les Républicains, ha appreso BFMTV. I leader del partito hanno infatti annunciato che il movimento presenterà candidati indipendenti per le elezioni legislative anticipate e hanno rifiutato qualsiasi accordo con la RN. Dovrebbe essere ricoperta una nuova carica politica per giudicare il caso di Guilhem Carayon.

Da parte sua, Éric Ciotti contesta la sua esclusione e annuncia di aver deferito la questione al tribunale di Parigi, che dovrà esaminare la decisione questo venerdì in fine mattinata. Il deputato uscente delle Alpi Marittime resta fedele alla presidenza della LR e si è recato anche giovedì nella sede del partito.

In un comunicato stampa diffuso giovedì sera, il partito ha assicurato di aver già designato più di 200 candidati, compresi i 59 deputati uscenti che non hanno seguito il presidente.

I più letti

-

PREV Che tempo è previsto a Mulhouse e nei suoi dintorni venerdì 12 luglio 2024?
NEXT Concerto dell’Orchestra Nazionale dell’Ile-de-France