ANAMO: El Hadji Malick Mbaye invia una lettera di dimissioni a Diomaye Faye

ANAMO: El Hadji Malick Mbaye invia una lettera di dimissioni a Diomaye Faye
ANAMO: El Hadji Malick Mbaye invia una lettera di dimissioni a Diomaye Faye
-

Nel Senegal, El Hadji Malick Mbaye, il direttore generale dell’Agenzia nazionale per gli strumenti (ANAMO) ha rassegnato le dimissioni dal suo incarico. La notizia è stata resa pubblica questo giovedì 13 giugno 2024 attraverso una lettera aperta alle nuove autorità.

Senegal: El Hadji Malick Mbaye lascia la guida dell’ANAMO

El Hadji Malick Mbaye, direttore generale della National Tool House Agency (ANAMO), ha terminato le sue funzioni. In una lettera indirizzata al Presidente della Repubblica Bassirou Diomaye Faye, ha fatto un breve bilancio della sua carriera presso la Direzione dell’ANAMO.

Ho il privilegio di informarvi che mi sono volontariamente sollevato dall’incarico di Direttore Generale dell’Agenzia Nazionale degli Attrezzi (ANAMO), con lettera n. 00002 /ANAMO/DG/Conf/ del lunedì 12 giugno 2024 indirizzata al n. copertina del canale gerarchico a Sua Eccellenza Bassirou Diomaye Diakhar Faye Presidente della Repubblica del Senegal.

El Hadji Malick Mbaye

L’ormai ex direttore dell’ANAMO ha precisato che sotto la sua gestione, “le case attrezzi sono passate da due (02) a quindici (15) con più di dodici (12)mila giovani e donne formati nei vari mestieri”.

È soddisfatto dei suoi risultati, ma ora vuole dedicarsi ad un’altra missione. «Oggi il mio desiderio più ardente è dedicarmi ai compiti di meditazione in Africa che mi sono affidati dal Gruppo di Iniziativa per la Mediazione Africana (GIMA) con sede a Rabat e di cui ho l’onore di essere il Presidente ».

Ricordiamo che la missione principale di ANAMO è quella di “mettere a disposizione delle popolazioni urbane e rurali centri di risorse multifunzionali in grado di fornire qualificazioni ai giovani, consentendo loro di svolgere servizi capaci di generare risorse”. Nello specifico la struttura si occupa di:

  • Fornire ai giovani attrezzature e strumenti in grado di sfruttare il potenziale del loro ambiente e migliorare il loro ambiente di vita; Offrire ai giovani l’opportunità di fornire servizi in grado di generare entrate sostanziali;
  • Formare il maggior numero possibile di giovani alla ricerca di qualificazione e occupazione al fine di contrastare la sottoccupazione e la disoccupazione;
  • Decentralizzare le attività di formazione verso i quartieri e le comunità di base;
  • Costituire spazi formativi versatili in grado di fornire risposte rilevanti alla domanda di produzione di beni e servizi locali; Contribuire alla lotta contro l’emigrazione clandestina stabilendo i giovani nella loro terra d’origine.

#Senegal

-

PREV Lanaudière | Il corpo del giovane pescatore è stato ritrovato a Saint-Ignace-de-Loyola
NEXT Concerto dell’Orchestra Nazionale dell’Ile-de-France