gli educatori vogliono il cambiamento

gli educatori vogliono il cambiamento
gli educatori vogliono il cambiamento
-

Sabato 15 giugno 2024 si girerà pagina nel Distretto della Loira Atlantica. Al termine dell’assemblea generale elettiva che si terrà a Nantes, dovrebbe essere eletto un nuovo gruppo dirigente guidato da Philippe Lesage che succederà ad Alain Martin, presidente dell’organismo per 16 anni.

L’AEF vuole approfittarne per farsi sentire

L’associazione degli educatori calcistici (AEF) della Loira Atlantica ha voluto approfittare di questa svolta per farsi sentire. O meglio dare la parola “ai club e agli educatori che sono alla base di tutto ciò che viene messo in atto al loro interno società amatoriali »spiega Christophe Coursimault, presidente dell’AEF44. “C’è forte insoddisfazione da parte dei club. Abbiamo lanciato un ampio sondaggio con una cinquantina di domande tra i nostri membri (circa 220 educatori) e abbiamo ricevuto 85 risposte », precisa. I temi? “AEF44, calendari stagionali, scala disciplinare, gestione delle competizioni, rapporti Distretto-club, governance attuale del Distretto 44”continua Christophe Coursimault. “Ad esempio, alla domanda: “Hai il sentire che il Distretto 44 è al servizio dei club O vice versa ? » Il 77% degli intervistati ha risposto che sono i club a servire il Distretto. Gli intervistati si chiedono come sia possibile avere più oneri e vincoli amministrativi nei club quando le risorse umane e le buste paga del Distretto sono raddoppiate in dieci anni! Troppi vincoli amministrativi e dialoghi tra sordi demotivano gli attori di base. Ci sono anche multe che sono esplose”, riferisce Christophe Coursimault. I rappresentanti dell’AEF44 trasmetteranno la sintesi di questo questionario al nuovo gruppo dirigente. “Nei club gli educatori sono attori completamente silenziosi, a cui non viene mai chiesta la loro opinione eppure sono loro che giocano quotidianamente a calcio. Il 78% degli intervistati avrebbe voluto che gli educatori presentassero una lista per le elezioni. È una vera preoccupazione non poter essere più presenti negli organi e nelle commissioni perché sono sul campo durante la settimana e nel fine settimana. Inoltreremo una serie di proposte al futuro management team. Abbiamo piena fiducia in lei per l’ascolto degli educatori e per un cambio di rotta radicale nella gestione del Distretto 44, ma resteremo attenti. »

“Semplifica la vita del club”

L’AEF44 spera quindi di approfittare di questo lavoro approfondito per convincere l’organo dipartimentale a semplificare la vita dei club e a consultare maggiormente gli educatori.

-

NEXT Concerto dell’Orchestra Nazionale dell’Ile-de-France