I giovani liberali sollecitano Charles Milliard a candidarsi alla guida del PLQ

-

Il nome dell’uomo che già guidava l’ala giovanile del Partito liberale del Quebec circola già da diverse settimane. Ma la serietà della sua possibile candidatura è stata confermata sabato, quando circa 80 giovani gli hanno dato ufficialmente il loro sostegno.

Lo hanno fatto per la prima volta in una lettera aperta pubblicata nel La stampapoi sul palco della convention nazionale del partito, a Bromont.

Affiancato da alcune decine di giovani, il vicepresidente esterno della Commissione giovanile del Partito Liberale del Quebec (CJPLQ), Nicolas Proulx, ha assicurato di “aver trovato la persona giusta” per guidare il partito. Precisando di “non parlare a suo nome”, Proulx ha precisato che il suo approccio era semplicemente inteso a incoraggiare il candidato a “iniziare a pensare”.

“Sig. Milliard conosce le nostre regioni, conosce le PMI, conosce le sfide che dovremo affrontare nei prossimi anni e conosce le soluzioni”, ha affermato con forza.

“Siamo convinti di aver trovato la persona giusta per vincere il dibattito delle idee.”

— Nicolas Proulx, portavoce degli 81 firmatari della lettera aperta a sostegno di Charles Milliard.

Negli ultimi mesi, diversi giovani liberali, tra cui Proulx, si sono schierati dietro al deputato Frédéric Beauchemin, le cui ambizioni di lancio senza la corsa alla leadership non sono più altro che un segreto di Pulcinella.

Sabato si sono difesi per aver girato la giacca. “Non è contro nessuno”, ha assicurato il loro portavoce. Ma pensiamo che Charles Milliard abbia il profilo economico, ma anche il profilo personale e professionale per rappresentare tutti i quebecchesi.

>>>>>>

Diversi membri della Commissione della Gioventù del Partito Liberale del Quebec si sono schierati dietro Charles Milliard, anche se questi non ha ancora lanciato ufficialmente la sua candidatura. (Simon Carmichael/Il Sole)

Il probabile candidato, che attualmente rappresenta le camere di commercio del Quebec, dovrebbe poter contare anche sul sostegno del caucus in caso di lancio. Secondo La stampail deputato della Pontiac André Fortin sarebbe pronto a sostenerlo.

Quest’ultimo non lo ha confermato, ma era più che entusiasta dell’idea che il signor Milliard entrasse nella corsa per la leadership del PLQ.

“Non siamo ancora arrivati ​​a questo punto, ma sarebbe un buon candidato”, ha osservato Fortin, sottolineando il suo profilo economico. “Sapere che abbiamo qualcuno di questo profilo che è interessato, qualcuno che ha questa esperienza. Qualcuno che è giovane, dinamico e progressista lo trovo interessante.

“È una persona che evidentemente è in grado di mobilitare molti giovani”, ha aggiunto il deputato di Outaouais, piuttosto influente all’interno del PLQ. Quando uniamo 75 giovani dietro una candidatura, questa diventa un movimento […] Ma ancora una volta dovremo ascoltare le proposte del signor Milliard”.

Basta giovani per tutti, rassicura Beauchemin

Il deputato Frédéric Beauchemin, che fino ad allora poteva contare su un appoggio piuttosto solido da parte dei giovani liberali, non si è offeso per il cambio di direzione di diversi giovani membri del partito.

Al termine di un rapido calcolo che conclude che ci sono “185.000 giovani liberali in Quebec”, colui che ha quasi confermato per errore di partecipare alla corsa ha dichiarato di non essere preoccupato per l’uscita del gruppo dietro a Mr. Billion.

“Ci sono tanti giovani per tutti”.

— Frédéric Beauchemin, deputato liberale e probabile candidato alla leadership

Il sostegno della Commissione Gioventù sarà più che importante nella prossima corsa alla leadership, poiché nella votazione finale i giovani avranno un terzo di tutti i voti.

>>>>>>

Il deputato Frédéric Beauchemin desidera attendere l’inizio ufficiale della corsa, nel gennaio 2025, per annunciare i suoi colori. Lui però conferma di essere “molto interessato” a partecipare. (Jacques Boissinot/Archivio stampa canadese)

Anche il deputato di Marguerite-Bourgeoys non crede di essere stato derubato del titolo di candidato economico nella prossima corsa, mentre molti hanno elogiato l’esperienza imprenditoriale di Charles Milliard.

“Ho oltre 32 anni di esperienza nel mercato dei capitali. Ho fatto una carriera completa su questo”, ha ricordato ai giornalisti. Che ci siano diversi candidati con un profilo economico, altri con più esperienza e altri con meno, questo è l’obiettivo.

La corsa per la leadership del Partito Liberale del Quebec inizierà nel gennaio 2025 e culminerà con l’elezione di un nuovo leader il 14 giugno, durante un congresso in Quebec.

Oltre a MM. Beauchemin et Milliard, l’ex sindaco di Montreal Denis Coderre suggerisce la sua partecipazione. Circola anche il nome del presidente del Consiglio dei datori di lavoro del Quebec, Karl Blackburn.

-

PREV Visite insolite da scoprire
NEXT France Télévisions è entusiasta del suo pubblico in Guyana!