Saskatchewan | Un deputato ha portato il suo fucile all’Assemblea legislativa

Saskatchewan | Un deputato ha portato il suo fucile all’Assemblea legislativa
Saskatchewan | Un deputato ha portato il suo fucile all’Assemblea legislativa
-

(Regina) Una settimana dopo che il premier Scott Moe ha pubblicamente assicurato ai residenti del Saskatchewan che l’accusa contro il leader della Camera governativa di aver portato un fucile nella legislatura era falsa, il preside ammette che ciò è realmente accaduto.


Pubblicato alle 16:30

“Mi scuso per questo errore di giudizio e per non aver informato il Primo Ministro di questo evento”, ha detto Jeremy Harrison in una nota venerdì.

“Ho presentato le mie dimissioni da leader del governo al Primo Ministro e lui le ha accettate. »

“Circa dieci anni fa, stavo andando a caccia per un fine settimana”, ha detto Harrison. Mi sono fermato brevemente presso l’edificio legislativo e ho portato nell’edificio un fucile adeguatamente nella fondina, con la consapevolezza delle guardie di sicurezza, in modo da non lasciarlo incustodito nel mio veicolo nel parcheggio. »

“In retrospettiva, non avrei dovuto farlo”, ha ammesso.

Harrison rimane nel gabinetto del governo del Partito Saskatchewan come ministro responsabile per le questioni relative al commercio e all’immigrazione.

L’opposizione New Democratic chiede da giorni spiegazioni ad Harrison, dopo che il presidente della Camera, Randy Weekes, lo ha accusato in assemblea legislativa di aver portato lì un fucile da caccia.

Le tensioni latenti tra Weekes e i suoi colleghi membri del caucus del Saskatchewan Party sono esplose quel giorno, con Weekes che li ha accusati pubblicamente di aver tentato di intimidirlo nel suo lavoro di arbitro imparziale del dibattito alla Camera.

Ha nominato il signor Harrison come il principale colpevole, dicendo che Harrison gli ha inviato messaggi di testo intimidatori e ha mostrato l’interno della sua giacca, suggerendo che avesse con sé una pistola.

Il signor Weekes ha anche accusato il signor Harrison di aver violato le regole della legislatura portando un giorno un fucile nell’edificio.

Il giorno successivo, il signor Moe ha negato tutte le accuse, dicendo ai giornalisti: “Sono stato informato che sono tutte indiscutibilmente false. »

L’NDP ha chiesto un’indagine più ampia.

Problemi di sicurezza

Il governo del Partito del Saskatchewan ha cambiato la sicurezza nella legislatura più di due anni fa, rimuovendo i poteri del sergente d’armi e cedendo il controllo al governo.

Il sergente d’armi, carica indipendente, ha ora un ruolo essenzialmente cerimoniale.

La critica etica dell’NDP Meara Conway ha detto giovedì che Harrison è stato “l’architetto” dietro i cambiamenti in materia di sicurezza.

“Questo è il tipo di cose che ci preoccupano, dove la persona responsabile della sicurezza in questo edificio risponde a un ministro del governo del partito del Saskatchewan piuttosto che a un organismo neutrale”, ha detto.

“Ciò non fa altro che conferire a queste accuse un tono più serio. »

Il governo ha affermato di aver effettuato una revisione della sicurezza per far fronte all’aumento dei discorsi minacciosi. Non ha citato incidenti specifici che hanno portato ai cambiamenti.

La settimana scorsa, Weekes ha letto ad alta voce alla Camera una lettera dell’ex sergente d’armi della provincia, Terry Quinn, che criticava la gestione della revisione da parte del governo.

Il signor Quinn ha scritto che tre incidenti erano stati portati alla sua attenzione, ma che non erano collegati a una violazione della sicurezza nell’edificio.

-

PREV a Vire nel Calvados, la Marina Militare naviga sull’indifferenza generale – Libération
NEXT Monclar-de-Quercy. Judo: Antoine Lopez nuovo presidente del comitato 82