Parigi: aggredito un antiquario e opere d’arte distrutte in Boulevard Saint-Germain

Parigi: aggredito un antiquario e opere d’arte distrutte in Boulevard Saint-Germain
Parigi: aggredito un antiquario e opere d’arte distrutte in Boulevard Saint-Germain
-

Questo attacco completo avrebbe provocato danni stimati in diversi milioni di euro. Un antiquario è stato aggredito giovedì sera a Parigi (7° arrondissement) da tre sconosciuti che hanno distrutto la sua preziosa merce.

Erano le 22:50 quando la polizia fu chiamata in Boulevard Saint-Germain. Il direttore di questo negozio è in pessime condizioni. Soffriva di ferite sanguinanti sul viso e sulla testa. Fu trasportato dai vigili del fuoco, senza pericolo di vita, all’ospedale di Cochin (XIV secolo). L’uomo ferito ha raccontato al funzionario che mentre stava chiudendo la sua attività, tre uomini che indossavano elmetti e armati di sbarre di ferro lo hanno sorpreso. “Hanno picchiato il gallerista. Hanno rotto oggetti d’arte e dipinti di valore prima di fuggire. Secondo il denunciante non vi è stato alcun furto», precisa una fonte vicina al caso.

Questo venerdì, il mistero incombe su questa storia. Le indagini sono state affidate al gruppo BROC della brigata antibanditismo specializzata in furti d’arte. Intervisteranno prima la vittima e comprenderanno meglio la sua personalità. Gli investigatori si interesseranno ai suoi rapporti d’affari per cercare di identificare il trio di delinquenti. “La polizia dovrà ovviamente confermare l’entità del danno e verificare le dichiarazioni del denunciante”, aggiunge cauta un’altra fonte.

Quest’uomo gestisce questo locale aperto sulla strada dal 2016. “Vende e acquista gioielli e oggetti antichi in Francia e nel mondo. La sua società, con un capitale di 5.000 euro, è posseduta da due azionisti con una quota del 50%», precisa Infografe. Una breve ricerca su questi cataloghi mostra statue antiche. Contattata, la Procura di Parigi non ci ha risposto.

-

PREV Conosciamo il percorso della fiamma olimpica a Dieppe
NEXT “L’Express”, Le Média, Daniel Kretinsky, “Ouest-France”… Chi sono i nuovi candidati per le frequenze DTT? – Liberazione