Salazie: riapertura della strada, i residenti chiedono un comitato direttivo d’emergenza

Salazie: riapertura della strada, i residenti chiedono un comitato direttivo d’emergenza
Salazie: riapertura della strada, i residenti chiedono un comitato direttivo d’emergenza
-

A seguito di una frana nella località denominata “l’Evêque”, la RD48 Route de Salazie è stata completamente chiusa al traffico nella notte tra giovedì 9 maggio e venerdì 10 maggio 2024. Una situazione insostenibile per gli abitanti del circo, che necessitano di particolare l’istituzione di un comitato direttivo di emergenza. Dalle 9 di questa mattina la strada è stata riaperta al traffico, informa il Dipartimento.

Annaëlle Dorressamy


Pubblicato il 10 maggio 2024 alle 10:05,
aggiornato il 10 maggio 2024 alle 10:12

A seguito di una frana avvenuta nella località denominata “l’Evêque” a Salazie, la RD48 Route de Salazie è stata completamente chiusa al traffico nella notte tra giovedì 9 maggio e venerdì 10 maggio 2024.

Questa chiusura avviene mentre a Salazie, fino a domenica 12 maggio, si svolge la seconda edizione del festival Arléo.

La strada è stata riaperta venerdì mattina alle 9.00. I residenti del circo esprimono la loro rabbia e chiedono l’urgente svolgimento di un comitato direttivo con il Dipartimento.

Ancora una volta, i Salazien si sono trovati tagliati fuori dal resto dell’isola della Riunione, soprattutto durante il periodo delle vacanze scolastiche.

Gli abitanti di Salazie lanciano l’allarme. In diverse occasioni si sono già verificati smottamenti sulla RD48, la strada che collega il circo a Saint-André. E sono passati quasi due anni da allora “I salaziani vivono al ritmo dei lavori sulla Strada Dipartimentale 48 che porta ancora i segni delle epurazioni e delle frane che ne derivano”protesta il collettivo Nout’Gayar Salazie in un comunicato stampa.

Secondo i residenti locali, “le epurazioni nella località denominata PR+8 hanno peggiorato la gestione della nostra strada”.

Oggi chiediamo che vengano eseguiti lavori di ripristino della strada con asfalto sul tratto PR+6 e PR+8 in modo da poter trovare una strada degna di questo nome e in tutta sicurezza oltre ad un protocollo di gestione della strada operativa.

Cindy Barbe Robert, portavoce del Collectif Nout’ Gayar Salazie

Per la collettività cittadina occorre istituire un comitato direttivo di emergenza, “il più rapidamente possibile per gestire questa situazione allarmante.”

Come promemoria, nel dicembre 2022 la strada è stata chiusa anche a seguito di una frana. Nell’aprile 2022 un imponente masso è caduto sulla carreggiata.


#French

-

PREV Bandiera Blu: scopri i vincitori 2024 nella Manica
NEXT La zanzara tigre si è installata “in modo permanente e irreversibile” nella Charente-Maritime