Le zone umide del Vercors, tra fragilità e vitale importanza

-

Stagni, paludi, torbiere e prati umidi svolgono un ruolo essenziale nella regolazione dell’acqua e nel mantenimento della biodiversità. Anche se rari, Jean Andrieux, del Parco Naturale Regionale del Vercors, sottolinea l’importanza vitale di questi ambienti per l’equilibrio idrologico del territorio.

Il Vercors, con il suo carattere carsico unico, lascia che l’acqua si infiltri nei suoi terreni calcarei, formando un vero e proprio formaggio groviera costellato di faglie, fessure e grotte. Nonostante questa particolarità, in questo massiccio si sono sviluppate zone umide, che forniscono habitat preziosi per molte specie.

Muschio di sfagno in una palude
Immagini Getty

Agiscono come spugne, assorbendo, filtrando e purificando l’acqua che circola nel massiccio. Inoltre, hanno la capacità di immagazzinare anidride carbonica, contribuendo così alla lotta contro il cambiamento climatico. Tuttavia questi ambienti sono fragili gioielli da proteggere. Di fronte alle future sfide climatiche che anche loro si trovano ad affrontare.

Massiccio del Vercors
Immagini Getty

Leggi anche:

L’acqua, un bene prezioso – Parco Naturale Regionale del Vercors

#French

-

PREV Il fatturato biologico di Lidl Svizzera aumenta del 10% / Il rivenditore scende del…
NEXT Europei: Bardella lancia il conto alla rovescia per la vittoria annunciata a Perpignan: News