Due agenti di polizia gravemente feriti da un uomo in una stazione di polizia di Parigi

Due agenti di polizia gravemente feriti da un uomo in una stazione di polizia di Parigi
Due agenti di polizia gravemente feriti da un uomo in una stazione di polizia di Parigi
-

Due agenti di polizia sono stati gravemente feriti da colpi di arma da fuoco giovedì sera nella stazione centrale di polizia del 13° arrondissement di Parigi da un uomo che ha afferrato l’arma di un dipendente pubblico, dopo essere stato arrestato per l’aggressione con un taglierino a una donna.

I fatti sono avvenuti poco prima delle 22.30 all’interno della stazione di polizia, secondo una fonte vicina al caso che ha precisato che uno dei due agenti di polizia era in grave pericolo. Ciò che la Procura di Parigi, interpellata dall’Afp, ha poi confermato.

Una sparatoria avvenuta nei locali di una stazione di polizia è estremamente rara.

Verso mezzanotte, il capo della polizia di Parigi, Laurent Nuñez, accompagnato dal procuratore parigino Laure Beccuau, è arrivato sul posto.

Tre inchieste

Egli ha spiegato alla stampa che l’aggressore era stato arrestato intorno alle 22 in un “edificio” del 13° arrondissement per “aggressione molto violenta contro una donna” con un “taglierino”.

“La polizia è intervenuta e lo ha riportato qui (in questura) e proprio quando è stato fermato ha rubato l’arma” a un impiegato pubblico e ha ferito “gravemente” due agenti di polizia.

I dipendenti pubblici feriti sono stati immediatamente trasportati in ospedale così come il loro aggressore, lui stesso ferito “gravemente” dal fuoco di risposta, ha detto il capo della polizia.

“Siamo molto preoccupati per lo stato di salute (dei due agenti di polizia). Siamo tutti molto preoccupati”, ha sottolineato inoltre, fornendo il suo “appoggio al personale della 13a stazione di polizia”, ​​”accogliendo con favore il loro coraggio e la loro reattività”. .

Ha annunciato che è in corso un’indagine giudiziaria e che il PJ parigino è incaricato di stabilire “le circostanze” di questa tragedia.

Interrogata dall’AFP, la Procura di Parigi ha chiarito che erano state aperte tre indagini. Due sono affidati al 3° DPJ, uno per “tentato omicidio della donna”, l’altro per “tentato omicidio di pubblico ufficiale”.

La terza indagine è stata affidata all’IGPN (la “polizia di polizia”) per “violenza intenzionale con un’arma da parte di persona che detiene pubblici poteri”, come sempre accade quando un agente di polizia usa la sua arma.

L’accusa ha precisato che l’imputato “ferito al petto, era stato portato in ospedale”. “La sua prognosi vitale non è confermata”, ha aggiunto.

“Le indagini dovranno specificare in particolare le circostanze dei fatti, l’identità dell’imputato, nonché i suoi eventuali legami con la vittima”, ha concluso l’accusa.

polizia Parigi Francia

-

PREV Nuova Caledonia: Emmanuel Macron si dice pronto per il referendum
NEXT “Una palese manifestazione di antisemitismo”: scuola ebraica di Toronto presa di mira da colpi di arma da fuoco