la suora del momento è Indika (e il suo compagno di viaggio, il Diavolo)

-

Un gioco tanto inclassificabile quanto diabolico, Indica è appena stato rilasciato e ci invita a viaggiare nei panni di una suora perseguitata dal diavolo.

Una giovane donna psicologicamente tormentata intraprende un lungo e fantasmagorico viaggio alla ricerca di se stessa. No, non si tratta La saga di Senua: Hellblade 2 di cui ti stiamo parlando. Sebbene anche il gioco Viking sia in uscita presto, si tratta di un altro titolo, non meno intrigante, che oggi ha tutta la nostra attenzione: Indica. Un gioco indipendente russo (prodotto da uno studio in esilio) incluso la stranezza unica affascina.

Indica ambienta la sua storia in una Russia alternativa del XIX secolo. La giovane suora che dà il nome al gioco è quindi disapprovata dalla sua comunità religiosa. Per quello ? BENE, tenderebbe a chiacchierare con il diavolo nel tempo libero, il che non è molto piacevole. Il cinema e i suoi film horror cristiani (l’ultimo dei quali Immacolato) ci hanno abituato al fatto che le monache a volte intrattengono stretti rapporti con il Maligno. Ma Indica rinnova questo tipo di storia offrendo qui una satira inquietante e insolita.

Ho incontrato il diavolo

Il confine tra horror e umorismo nero in Indica sembra sfocato. Nonostante il suo punto di partenza esoterico, il gioco tende ad affrontare molti argomenti seri (fede, rapporto con la morte, malattia mentale) con un tono decisamente ambiguo. Utilizzando un certo senso di disagio e una messa in scena destabilizzante, Indica è anche previsto un’esperienza estetica sorprendente.

Anche se viaggiamo in una Russia realistica (e che raramente abbiamo visto rappresentata in questo modo in un gioco), il minimo progresso può portarci al grottesco o allo spaventoso. Qua, il diavolo è letteralmente nei dettagli e conta con i nostri sensi per farci dubitare di ciò che ci circonda, rafforzando l’atmosfera delirante e paranoica. Indica è chiaramente una tragicommedia intrisa di cultura slava (rivendicando il tono graffiante delle opere di Dostoevskij e Bulgakov), ma non abbandona la modernità del suo mezzo. Promette di costruire la sua narrativa sul design del gioco, giocando con i suoi codici per destabilizzare.

Sorella atto 3

Anche se Indica è particolarmente vicino ad a simulatore di camminata al Lama infernale O Racconto della peste (che sono ottimi giochi), mira anche a sorprendere ovunque stravolgendone completamente la forma in certi momenti (e per amore dell’esperienza, non sveleremo qui nulla di più preciso). In ogni caso, alcuni meccanismi del suo gameplay servono a satirizzare il suo universo religioso o a farlo produrre ansia in un modo unico. In breve, il gioco è colorato.

La ricerca frenetica di questa giovane suora di nome Indika merita una deviazione, anche solo per incoraggiare la produzione e la distribuzione di opere originali nel settore dei videogiochi. Che sia per la sua atmosfera, la sua meccanica sorprendente o la sua strana storia, ci sono molti motivi per lasciarsi tentare… dal diavolo.

Indica: foto“Le mie suore nel mio profilo”

Indica è senza dubbio uno dei giochi più atipici di quest’anno 2024 e lo è già disponibile su PlayStation 5, Xbox Series e PC dal 2 maggio 2024.

Questa notizia è scritta come parte di una partnership. Ma cos’è una partnership per il Grande Schermo? Spieghiamo tutto qui!

-

PREV Superman: la prima immagine ufficiale di David Corenswet in costume da Superman!
NEXT di fronte al flop al botteghino, Sony sacrifica il film per salvare i mobili?