Benoît Jacquot davanti alla giustizia, Jacques Doillon rilasciato

Benoît Jacquot davanti alla giustizia, Jacques Doillon rilasciato
Benoît Jacquot davanti alla giustizia, Jacques Doillon rilasciato
-

Benoît Jacquot presentato mercoledì alla giustizia, Jacques Doillon rilasciato

Nel caso di Judith Godrèche, Benoît Jacquot resta in custodia di polizia prima di un possibile rinvio a giudizio mercoledì, mentre Jacques Doillon viene rilasciato senza processo.

Pubblicato oggi alle 20:53

Iscriviti ora e goditi la funzione di riproduzione audio.

BotTalk

Il cineasta Benoît Jacquot, accusato di violenza sessuale da parte dell’attrice Judith Godrèche, sarà consegnato mercoledì alla giustizia dopo 48 ore in custodia di polizia, mentre Jacques Doillon, accusato anche lui dall’attrice, è stato rilasciato senza processo, hanno appreso martedì fonti AFP vicino alla questione.

I due registi, che contestano le accuse, sono stati convocati lunedì mattina insieme ai loro avvocati alla Brigata Protezione Minori (BPM) e messi in custodia di polizia.

L’avvocato di Jacques Doillon, Me Marie Dosé, ha confermato all’AFP che è stato rilasciato senza processo. Non ha voluto commentare questa decisione.

Benoît Jacquot passerà quindi una seconda notte in custodia di polizia prima di essere presentato mercoledì mattina al giudice in vista di un possibile rinvio a giudizio, ha detto una fonte vicina al caso.

Stupro di una minorenne di 15 anni

I due cineasti sono stati ascoltati nell’ambito di un’inchiesta aperta dalla Procura di Parigi per stupro di minore di 15 anni da parte di una persona autorizzata, stupro, violenza da parte di un partner e violenza sessuale su minore di 15 anni da parte di una persona in autorità.

Gli avvocati di Benoît Jacquot, Me Julia Minkowski, e Jacques Doillon, Me Marie Dosé, hanno denunciato l’attacco alla presunzione di innocenza dei loro clienti durante l’udienza.

Jacques Doillon “avrebbe dovuto essere ascoltato nell’ambito di un’udienza gratuita data l’età dei fatti, la loro prescrizione acquisita da più di due decenni e l’inevitabile classificazione senza ulteriore seguito che chiuderà questa indagine”, aveva sottolineato Me Dosé .

Me Minkowski ha deplorato “tutte queste disfunzioni della giustizia, grazie alla copertura ultramediatica che porta ad eccessi inaccettabili”.

Altre due denunce contro Jacquot

L’indagine è stata avviata dalla denuncia di Judith Godrèche. L’attrice 52enne ha accusato pubblicamente Benoît Jacquot di stupro all’inizio di febbraio, poi Jacques Doillon di violenza sessuale, scatenando una nuova tempesta nel #MeToo del cinema francese.

Il signor Jacquot e la signora Godrèche, nati nel marzo del 1972, hanno iniziato la loro relazione nella primavera del 1986. Hanno vissuto insieme apertamente fino alla loro separazione nel 1992. Per l’attrice si è trattato di uno stupro in una relazione di controllo” e di “perversione”.

Per quanto riguarda il signor Doillon, l’attrice lo accusò di “averle messo le dita nei pantaloni” durante le prove di un film uscito nel 1989. Lei aveva allora 15 anni e stava con Benoît Jacquot.

Anche altre due attrici, Isild Le Besco e Julia Roy, hanno sporto denuncia contro il signor Jacquot.

Notiziario

“Ultime notizie”

Vuoi restare aggiornato sulle novità? La “Tribune de Genève” vi propone due incontri al giorno, direttamente nella vostra casella di posta elettronica. Per non perderti nulla di ciò che accade nel tuo cantone, in Svizzera o nel mondo.

Altre newsletter

Per accedere

AFP

Hai trovato un errore? Segnalacelo.

0 commenti

-

PREV Aya Nakamura chiede di votare contro il Raggruppamento Nazionale, “l’unico estremo”
NEXT Novità da Kendji Girac: infortunio, indagini e ritorno in scena