Squeezie paga in contanti la sua chiamata a votare contro l’estrema destra

Squeezie paga in contanti la sua chiamata a votare contro l’estrema destra
Squeezie paga in contanti la sua chiamata a votare contro l’estrema destra
-

“La Marina Militare non ti aiuterà.” In una lettera aperta pubblicata il 14 giugno 2024 su Instagram, Squeezie ha invitato i suoi abbonati a votare alle elezioni legislative anticipate francesi, il 30 giugno e il 7 luglio, per sbarrare la strada all’estrema destra. “Un partito che sostiene l’odio, la discriminazione e la paura degli altri non è mai stato una soluzione, e non lo sarà mai”, ha scritto lo YouTuber. Una posizione che ha un costo: dalla sua pubblicazione Squeezie ha perso 100.000 abbonati.

Il giorno del suo post su Instagram, Squeezie aveva 19 milioni di abbonati sul suo canale YouTube; al momento in cui scriviamo ne restano solo 18,9 milioni. Se personaggi come Juliette Armanet, Lucie Lucas (“Clem”) e Marion Cotillard – che lei stessa ha postato un selfie in cui sfoggia una spilla del 1992 con su scritto: “La gioventù FUCKS the National front” – hanno applaudito l’iniziativa dello YouTuber, altri l’hanno condannata . “Utilizzare la propria notorietà per influenzare le scelte di vita dei giovani è una vergogna” oppure “Mi avete convinto a votare Giordano Bardella”, si legge in particolare nei commenti.

Il creatore di contenuti Tibo InShape, che ha detronizzato Squeezie come re di YouTube il 26 maggio 2024 superando 18,9 milioni di abbonati, sembra raccogliere i frutti dell’impegno politico del suo rivale poiché il suo numero di abbonati è in costante crescita. Il suo canale YouTube ora ha 20,1 milioni. Il 14 giugno ha pubblicato anche un lungo messaggio sui social. Senza schierarsi – nonostante sia stato spesso accusato di promuovere posizioni conservatrici, anche di estrema destra – ma attaccando Squeezie senza nominarlo.

“Non è insultandosi a vicenda, rispettivamente “faschos” o “gauchiasses”, che ciò farà accadere le cose. (…) Del resto è bene ricordare che votare è un diritto-dovere libero, personale e anonimo. Se ti aspetti che un creatore di contenuti legga gli spettacoli per te e ti spinga a scegliere un “lato”, allora stai mescolando le cose. Sei abbastanza grande per votare e quindi per fare le tue scelte secondo le tue convinzioni, i tuoi bisogni e le tue convinzioni”, scrive.

Ma alcuni utenti di Internet valutano i progressi di Tibo InShape. “Ha più iscritti di Squeezie, ma il numero di visualizzazioni dei suoi video non ha nulla a che fare con questo. Squeezie arriva a 10 milioni mentre Tibo arriva a malapena a 1 milione. Sono le visualizzazioni che contano su YouTube. Tibo resta un nano rispetto a Squeezie”, scrive uno di loro

Squeezie, però, non è l’unico influencer ad essersi schierato. Né il primo. Il videografo Mister V (6,3 milioni di abbonati su YouTube) ha pubblicato un messaggio su Instagram l’11 giugno, invitando i suoi abbonati ad “andare tutti a votare il 30 giugno e il 7 luglio. E, naturalmente, non per stupidaggini di merda (ndr: attivisti francesi di estrema destra). Nello stesso giorno, l’influencer Lena Situations (4,6 milioni di iscritti su Instagram) ha risposto a un messaggio razzista con: “Ecco perché dobbiamo andare a votare il 30 giugno”.

Per Jordan Bardella, che dovrebbe diventare Primo Ministro in caso di vittoria del Raggruppamento Nazionale alle elezioni legislative, era troppo. In una lettera aperta pubblicata su Instagram e indirizzata “ai giovani che seguono Squeezie (e altri)”, accusa che “i multimilionari che svolgono la nobilissima professione di influencer si impegnano “apoliticamente” contro milioni di francesi, copiando/aderendo a gli argomenti tanto grossolani quanto mendaci di La France insoumise”.

-

NEXT Novità da Kendji Girac: infortunio, indagini e ritorno in scena