“È un prodigio”, confida al talento del suo allievo il maestro di canto di Alphonse, il vincitore di Digione di The Voice

“È un prodigio”, confida al talento del suo allievo il maestro di canto di Alphonse, il vincitore di Digione di The Voice
“È un prodigio”, confida al talento del suo allievo il maestro di canto di Alphonse, il vincitore di Digione di The Voice
-

Alphonse è stato incoronato durante il gran finale di The Voice questo sabato sera. Il suo insegnante di canto a Longvic confida nel talento pazzesco del giovane cantante diciassettenne. Per lui non ci sono dubbi, è un futuro “big” del mondo del canto.

Per Alphonse sabato sera è stata una grande sorpresa. Questo diciassettenne di Digione è stato incoronato vincitore della 13a stagione di The Voice!

Per Thomas Gérôme, il suo insegnante di canto alla scuola Music’All di Longvic (Côte-d’Or), abbiamo appena assistito al coronamento di un vero “prodigio”.

È stato dietro le quinte che Thomas Gérôme ha seguito l’ascesa del suo protetto. “Ho assistito a tutte le fasi dello spettacolo”confida con orgoglio. “Ieri non volevo disturbarlo troppo, quindi l’ho lasciato concentrarsi. Era a suo agio nella sua bolla e questo ha dato i suoi frutti”.

Colui che da circa dieci anni è anche commentatore di The Voice, “ha capito subito” che il suo cantante avrebbe potuto vincere: “Per questo gli ho chiesto di iscriversi. Per me aveva tutto quello che serviva per fare una grande prestazione e arrivare il più lontano possibile”.

>>

Alphonse, vincitore di The Voice, accompagnato dal presentatore di TF1 Nikos Aliagas.

© Thomas Gérôme

Quando fu annunciata la vittoria di Alphonse, Thomas Gérôme non poté che apprezzare il momento: “È stato incredibile. Nel momento in cui è stato annunciato il suo nome ho provato una vera felicità. È un orgoglio immenso vedere quello che ha realizzato. Poco dopo, sul palco, i nostri occhi si sono incontrati e c’è stato un vero momento di complicità, lo ricorderò tutta la mia vita.”

Due anni e mezzo fa, il fondatore della scuola di canto Music’All di Longvic ha sentito cantare Alphonse per la prima volta. L’insegnante di canto ricorda perfettamente la voce particolarissima del giovane: “Sinceramente quando l’ho sentito per la prima volta mi ha davvero colpito. Non è proprio una voce che si sente tutti i giorni. Per me appena parla sai che è Alphonse.”

È un cantante che ha una voce molto calda e uno stile molto definito.

Tommaso Gerome

fondatore e coach di Music’All

Il coach definisce il suo cantante un “crooner puro”. Ma soprattutto lo descrive come un cantante “ad alto potenziale”. “Alphonse non ha finito la muta, quindi la sua voce non è ancora buona come potrebbe essere in futuro”si meraviglia Thomas Gérôme.

“Quello che mi colpisce di più di lui è il suo potenziale. Per me siamo di fronte ad un vero prodigio. Oltretutto è un gran lavoratore, è molto serio, non fa mai niente a metà ed è sempre sorridente, amichevole… Ha un modo di esprimersi e di vedere le cose davvero molto maturo per la sua età, questa è la mia opinione, ma penso che Alphonse abbia tutto ciò di cui ha bisogno per un grande futuro.

>
>

Alphonse con il trofeo vincitore di The Voice e il suo allenatore Zazie.

© Thomas Gérôme

Se Thomas Gérôme spera che suo figlio arrivi il più lontano possibile nella musica dopo questa vittoria su The Voice, resta ancora una prova essenziale da superare per il giovane studente del liceo di Digione: il diploma di maturità.

-

PREV l’anime fa questa figura catastrofica in Giappone
NEXT Valady. Jean Couet-Guichot e Gaya Wisniewski, due artisti residenti nella regione